L'intervento del senatore

Stazione Carnate: il senatore Rampi scrive al Ministro

Segnalato al Ministro de Micheli la condizione della stazione ferroviaria cittadina.

Stazione Carnate: il senatore Rampi scrive al Ministro
Vimercatese, 29 Agosto 2020 ore 17:15

Lettera al Ministro dei trasporti da parte del senatore carnatese Roberto Rampi riguardante la stazione di Carnate pochi giorni dopo il deragliamento.

Il senatore Rampi chiede un intervento

Ha voluto mettere a conoscenza dell’accaduto e della situazione della stazione di Carnate con una interrogazione anche il Ministro dei trasporti Paola de Micheli il senatore del Pd Roberto Rampi. In una lettera il senatore ha voluto sottolineare quanto accaduto e la condizione precaria delle scalo ferroviario chiedendo un intervento del Ministero:

“A Carnate, presso la stazione ferroviaria, è avvenuto un incredibile incidente ferroviario a causa di un treno che si muoveva non governato sui binari, per una serie di errori su cui sta indagando l’autorità competente. La scelta di deviare il treno verso il binario morto di Carnate e di fatto farlo deragliare ha messo in evidenza i limiti strutturali di una stazione tra le più cariche di traffico di tutta la Lombardia – ha affermato nell’interrogazione il senatore Rampi – Il binario morto si trovava a pochi metri da una palazzina e solo per ragioni fortuite le carrozze scagliate verso l’alto dall’impatto sono ricadute sui binari e non sulla palazzina stessa, e solo la posizione della motrice in coda ha evitato che lo sfondamento delle barriere non facesse arrivare il convoglio nello studio medico adiacente l’impatto. I soccorsi sono stati rallentato dalle condizioni non a norma del sottopasso è solo la pressoché totale assenza di feriti ha reso non fatale tale ritardo e tutta l’area della stazione versa in condizioni inadeguate al livello di traffico e di efficienza. Il Comune di Carnate ha presentato più volte numerosi progetti di ripensamento di tutta l’area e si chiede se il Ministro intenda farsi parte attiva per avviare un percorso di progettazione condivisa e investimenti sulla stazione anche a risarcimento di quanto accaduto e per prevenire disgrazie molto maggiori in futuro”.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia