Definiti i criteri

Tutto pronto per i nuovi buoni spesa

Il Comune di Seveso ha definito i paletti e le modalità per l'erogazione

Tutto pronto per i nuovi buoni spesa
Politica Seregnese, 30 Dicembre 2020 ore 14:06

I nuovi buoni spesa ideati dal Comune di Seveso sono pronti per essere erogati alla cittadinanza

La definizione dei buoni spesa

Nell’ambito del piano di riparto delle risorse messe a disposizione a livello nazionale, al Comune di Seveso sono stati assegnati 125.811,42 euro. L’Amministrazione comunale ha destinato l’importo all’acquisizione di buoni spesa
(cartacei o virtuali con carte prepagate) per l’acquisto di generi alimentari o di prima necessità presso i punti vendita locali che si rendano disponibili a seguito di apposito avviso già pubblicato all’Albo Pretorio, garantendo, ove possibile, la libera scelta del beneficiario. Gli esercizi aderenti all’iniziativa saranno a breve inseriti in un apposito elenco pubblicato sul portale comunale.
Tale misura straordinaria e urgente dev’essere destinata al sostegno dei “nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19” e di “quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali, con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico”. Pertanto, i Servizi sociali individueranno i destinatari e l’entità del contributo in applicazione dei requisiti per l’accesso e dei criteri stabiliti in apposito avviso pubblico, redatto secondo le indicazioni condivise dall’Assemblea dei Sindaci
dell’Ambito di Seregno, nel rispetto dei seguenti indirizzi:
– Il 50% delle risorse sarà destinato al sostegno alimentare di famiglie in difficoltà economica che attestino la propria condizione di disagio attraverso la certificazione Isee ordinaria; l’altro 50% delle risorse sarà destinato al sostegno alimentare di famiglie in difficoltà economica che attestino la propria condizione di disagio con certificazione Isee corrente, strumento più rispondente a dare evidenza a ricadute di reddito da lavoro insorte nel breve periodo;
–  Il richiedente (al massimo uno per nucleo familiare) dovrà avere la residenza nel Comune di Seveso
– I cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea dovranno essere in possesso del titolo di soggiorno in corso di validità o in fase di rinnovo;
– Bisognerà essere in condizione di urgente bisogno alimentare, da autocertificare con il modulo di domanda;
– Sarà necessario avere un Isee ordinario o corrente, valido per l’annualità 2020 o 2021 e senza difformità/omissioni rilevate da parte dell’Agenzia delle Entrate o in fase di controllo anagrafico, pari o inferiore a 15mila euro.
Il buono spesa, erogato “una tantum”, a favore del nucleo familiare sarà di 100 euro per un  componente, di 200 euro per due componenti.

TORNA ALLA HOME PAGE 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità