Un successo di gruppo

Usmate si aggiudica il bando per le politiche giovanili

Diversi i progetti dedicati al lavoro e al percorso scolastico

Usmate si aggiudica il bando per le politiche giovanili
Vimercatese, 04 Ottobre 2020 ore 11:50

Il Comune di Usmate Velate, insieme ad altri comuni del vimercatese è fra i vincitori del progetto dedicato alle politiche giovanili promosso da Regione Lombardia.

Le politiche giovanili al centro del progetto

Attivazione di percorsi di formazione trasversali, realizzazione di “palestre di sperimentazione” con l’attivazione di nuove iniziative sul territorio, orientamento e introduzione al lavoro con format nuovi che includano il gaming e il confronto con protagonisti dei settori emergenti. Il Comune di Usmate Velate, in veste di capofila del progetto, è fra i vincitori del Bando “La Lombardia è dei giovani – Cool Future 4 Work”, indetto dall’assessorato alle Politiche Giovanili della Regione Lombardia.

Il progetto è stato presentato in partenariato da parte del Comune di Usmate Velate (capofila), Comune di Arcore, Comune di Bellusco, Comune di Cavenago, Comune di Bernareggio, Comune di Vimercate, Cooperativa Sociale AERIS, Offertasociale Azienda Speciale Consortile, Cooperativa Sociale Industria Scenica, Associazione Sloworking e Fondazione Green.

Terzo posto a livello regionale

Il progetto presentato dal Comune di Usmate Velate si è posizionato al terzo posto (85 punti su 100) su 33 progetti finanziati da Regione Lombardia, preceduto solamente dai Comuni di Milano e Gallarate. Nella Provincia di Monza e Brianza, sono stati solo due i progetti finanziati: a Usmate Velate, è stato destinato un contributo pari a 58.880 euro.
Il progetto, che prenderà il via l’1 gennaio 2021 per poi concludersi entro il 31 ottobre 2021, si rivolge a giovani e ragazzi dai 15 ai 34 anni del territorio con l’obiettivo di affiancarli nell’orientamento al lavoro e nel sostegno nei periodi di transizione studio/lavoro e lavoro/lavoro, oltre che nell’acquisizione e nella valorizzazione di soft skills e competenze trasversali.

In un mercato del lavoro in continuo divenire, dove i ruoli non sono più fissi ed immutabili nel tempo, è fondamentale una sempre maggiore autonomia e flessibilità da parte dei lavoratori. Ed è in questa direzione che il Comune di Usmate Velate intende agire con un progetto sovracomunale finalizzato alla diffusione di una nuova cultura del lavoro attraverso la realizzazione di eventi con modalità interattive e innovative sul tema delle carriere fluide e del fallimento.

Le dichiarazioni del sindaco

“Il valore del progetto presentato da Usmate Velate in veste di capofila e da tutti gli altri partner testimonia la validità del lavoro svolto in fase di progettazione – sottolinea Lisa Mandelli, Sindaco di Usmate Velate – Sappiamo che i nostri giovani hanno bisogno di un’attenzione specifica su alcune tematiche e di approcciarsi al mondo del lavoro con competenze trasversali. Il nostro progetto contiene questo approccio e siamo soddisfatti che Regione Lombardia abbia riconosciuto il valore del nostro piano”.

Grande soddisfazione anche per la consigliera comunale con delega alle politiche giovanili, Irene aggiudicato:

“La partecipazione al Bando regionale con un progetto ambizioso, incentrato sul lavoro 2.0, ha visto la costruzione di un partenariato che ci ha permesso di coinvolgere 6 Comuni e numerosi Enti specializzati che già operano sul nostro territorio – afferma Irene Aggiudicato, consigliere di Usmate Velate con delega alle Politiche Giovanili – Sviluppare e allenare le competenze trasversali, diffondendo una nuova cultura del lavoro attraverso modalità innovative e coinvolgenti, permette alle giovani generazioni di avvicinarsi con un nuovo sguardo al mondo del lavoro. Ai giovani parleremo con un linguaggio smart, friendly: poche chiacchiere, molta sostanza. E lo faremo attraverso il gioco e la proattività personale”.

Il progetto

Il progetto si strutturerà in tre macro azioni. Un primo settore riguarderà percorsi di formazione rivolti a gruppi, associazioni e singoli cittadini, finalizzati a trasmettere competenze traversali da utilizzare nel mondo del lavoro; seguiranno delle “palestre di sperimentazione”, ovvero la realizzazione di attività specifiche che, i gruppi che partecipano alla formazione, realizzeranno nei comuni partner (es. Longless Film Festival, Rampa Usmate Velate, Auditorium Corte Dei Frati, gruppo lettori Arcore, eventi teatrali Bernareggio, affiancamento attività del MUST Vimercate). Farà poi seguito un focus sull’orientamento scolastico in uscita, con percorsi propedeutici all’ingresso nel mondo del lavoro. Insieme alle scuole del territorio, si provvederà a promuovere la realizzazione di momenti rivolti agli studenti di quarta e quinta superiore. Le realizzazione di queste attività di orientamento prevederanno modalità animative e di gamification. Il focus di questi momenti saranno le carriere alternative per far conoscere ai ragazzi i nuovi profili professionali richiesti dal mercato.

Infine, saranno attivati eventi o attività specifiche con l’obiettivo di diffondere una nuova cultura del lavoro. I format saranno innovativi e di tre tipologie. “Indovina chi” porterà i ragazzi a identificare profili professionali poco conosciuti ma molto richiesti dal mercato del lavoro. Le notti dei fallimenti: invece metterà di fronte le giovani generazioni a storie di fallimento, spronando il pubblico a guardare all’errore in modo nuovo. Infine, all’interno dell’Auditorium di Corte Dei Frati verrà realizzata una rassegna cinematografica sul tema dei profili fluidi e del nuovo mercato del lavoro.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia