Menu
Cerca
Nuovi problemi nelle prenotazioni

Vaccini Lombardia, Pd “Su fragili, disabili e caregiver errori e informazioni contradditorie”

Sono le parole del Capogruppo del Pd in Regione Fabio Pizzul. L'apertura delle prenotazioni per queste categorie è attiva in Lombardia da questa mattina ma molti non sono riusciti a prenotarsi. 

Vaccini Lombardia, Pd “Su fragili, disabili e caregiver errori e informazioni contradditorie”
Politica 09 Aprile 2021 ore 18:02

“Su fragili, disabili e caregiver errori e informazioni contradditorie”. Sono le parole del Capogruppo del Pd in Regione Fabio Pizzul. L’apertura delle prenotazioni per queste categorie è attiva in Lombardia da questa mattina ma molti non sono riusciti a prenotarsi.

Pd “Su fragili, disabili e caregiver errori e informazioni contradditorie”

“Errori e informazioni contraddittorie nel piano vaccinale lombardo continuano a creare disagi. Da questa mattina si registrano problemi diffusi per la prenotazione della vaccinazione delle persone estremamente vulnerabili e per i disabili, aperta proprio oggi ai soggetti non in carico ai reparti ospedalieri – commenta Fabio Pizzul. In molti non sono riusciti a prenotare perché il sistema non riconosceva i loro codici fiscali e li indicava come categoria non ancora abilitata alla prenotazione”.

Come vi abbiamo spiegato in questo articolo il problemi relativi alle prenotazioni sarebbero nati perché ai medici di base non era stato consegnato il form per segnalare i propri pazienti fragili. Nella giornata di oggi dunque sono state moltissime le segnalazioni circa l’impossibilità di iscrivere i soggetti fragili, seppure ne avessero diritto e rientrassero nei parametri delle patologie riconosciute dalle Raccomandazioni ad Interim sui gruppi target della vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19.

LEGGI QUI MAGGIORI DETTAGLI 

Le nuove date per caregiver e familiari dei fragili

“Un ulteriore problema riguarda i caregiver e i familiari delle persone fragili minorenni o già vaccinate  – prosegue Pizzul nella nota diffusa in serata – che, contrariamente a quanto detto in precedenza, si potranno prenotare non da oggi ma a partire dal 16 aprile. Questi ulteriori disagi colpiscono una categoria prioritaria per l’immunizzazione e che in misura significativa sta ancora attendendo il vaccino, penso anche ai disabili più gravi, quelli che devono essere vaccinati a domicilio. L’aver spostato così in avanti questa categoria, all’interno della campagna di massa, la espone anche a ulteriori ritardi.”

 

Necrologie