Politica
Decisione

Villasanta: ecco cosa ha deciso il Tar sul braccio di ferro tra cooperativa "La Speranza" e Comune

Il Tar Lombardia ha respinto la richiesta de “La Speranza” di sospendere il bando di accreditamento

Villasanta: ecco cosa ha deciso il Tar sul braccio di ferro tra cooperativa "La Speranza" e Comune
Politica Vimercatese, 12 Settembre 2022 ore 12:45

Nuovo colpo di scena nel lungo braccio di ferro, tutto villasantese, tra la cooperativa "La Speranza", guidata da Rosa Bianca Corno e l’Amministrazione comunale guidata da Luca Ornago sul bando di accreditamento per il trasporto sociale.

Nei giorni scorsi il Tar Lombardia ha respinto l'istanza di sospensiva del bando di accreditamento presentata dalla cooperativa villasantese. Lo stesso Tar ha fissato una nuova udienza per il prossimo 29 novembre.

La diffida

La diffida della Speranza al Comune era stata presenta nel luglio scorso per chiedere al Tar la sospensione dell'efficacia dell'art. 4 del bando che esclude le cooperative sociali di tipo "B" dalla partecipazione al bando stesso. Una norma che era stata considerata "illegittima" dall’avvocato Santamaria, difensore della Speranza, poichè, di fatto, escludeva la possibilità per La Speranza di presentare la domanda di accreditamento.

La decisione del Tar

Il Tar Lombardia, con ordinanza n. 1057 pubblicata il 9 settembre 2022, ha respinto l’istanza cautelare sospensiva avanzata da La Speranza Cooperativa Sociale di Solidarietà, fissando al 29 novembre 2022 l’udienza di trattazione del merito. Il collegio, accogliendo l’impostazione del Comune di Villasanta, ha rilevato che "dall’esecuzione del provvedimento impugnato non deriva alla ricorrente un pregiudizio grave e irreparabile", tale da giustificare la sospensione della procedura. Pertanto il Comune procederà, entro il mese di settembre, ad accreditare i soggetti in possesso dei requisiti previsti dal bando.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie