Villasanta, il centrodestra si spacca sulla candidatura a sindaco di Vivaldi

Daniela Greco, esponente del Movimento civico per le famiglie, lancia un appello all'unità del centrodestra ma con un altro candidato sindaco

Villasanta, il centrodestra si spacca sulla candidatura a sindaco di Vivaldi
Vimercate, 22 Marzo 2019 ore 12:15

E’ caos in casa centrodestra a Villasanta in vista delle elezioni amministrative di maggio. E dire che volano gli stracci è tutt’altro che utopia.

Già da qualche giorno, infatti, negli ambienti politici vicini al centrodestra gira la voce che il candidato sindaco potrebbe essere il forzista Dario Vivaldi, già vicesindaco durante la legislatura di centrodestra guidata dal leghista Emilio Merlo.

Indiscrezione confermata da Daniela Greco

Una indiscrezione confermata questa mattina, venerdì, dal consigliere comunale Daniela Greco. L’esponente del “Movimento Civico per le famiglie” ha organizzato una conferenza stampa in piazza del Municipio per lanciare un forte appello ai vertici provinciali di Forza Italia e Lega. Cambiate il nome del candidato sindaco o il centrodestra andrà spaccato come cinque anni fa. Questo, in sostanza, l’appello di Greco.

Incontro con la stampa al quale ha assistito, in qualità di “spettatore” anche il leader del Carroccio locale Emilio Merlo. Una presenza non casuale che la dice lunga sul momento delicato che si sta vivendo in casa centrodestra.  E la stessa Greco non ha risparmiato delle vere e proprie bordate nei confronti di Vivaldi.

Correremo insieme se il candidato non sarà di Forza Italia

Pur senza mai citarlo esplicitamente, Greco ha posto dunque un forte veto sulla candidatura di Vivaldi. O si cambia il candidato sindaco oppure ognuno andrà per la sua strada. E tra le righe non è nemmeno escluso che il portabandiera del centrodestra non possa essere proprio l’avvocato villasantese, a questo punto Forza Italia permettendo.

“Villasanta mi sta a cuore”

“Villasanta mi sta a molto a cuore visto che da poco ho anche costituito il mio movimento civico per le famiglie (LEGGI QUI) – ha sottolineato Greco – Purtroppo quello che è emerso in questo periodo è una disgregazione delle forze politiche del centrodestra. Mi sono sentita in dovere di lanciare un appello all’unità a tutte le forze del centrodestra. Solo se correremo uniti possiamo battere il centrosinistra di Luca Ornago e vincere le elezioni. I presupposti ci sono altrimenti se non fossi certa non sarei qui. Purtroppo, però, e lo dico senza nessuna ripicca personale ma facendo riferimento al passato e al peso politico politico di ciascuno, il candidato sindaco di centrodestra che si vocifera (Dario Vivaldi di Forza Italia, ndr) è una persona che appartiene a Forza Italia che, a livello nazionale, non è più il partito di maggioranza. La possibilità di avere un centrodestra unito non è la semplice conditio sine qua non perchè anche le persone che si candideranno nelle liste dovranno essere competenti. Se dovesse essere imposto il nome del candidato sindaco di Forza Italia, la mia posizione sarebbe quella di rottura. Se c’è qualche possibilità di trovare una alternativa valida perfavore facciamolo. Posso capire tutte le logiche politiche, ma ci vuole anche il consenso della base. I voti non si portano a casa solo perchè abbiamo i simboli forti. Contano anche le persone…”.

Perchè no a Vivaldi?

Greco ha anche voluto porre l’accento sul perchè non vuole assolutamente un candidato di Forza Italia.

“E’ noto che il candidato sindaco proposto da Forza Italia non è persona gradita a molti per una serie di ragioni – ha attaccato Greco – Sono sotto gli occhi di tutti i limiti della sua funzione amministrativa evidenziati durante i cinque anni di amministrazione di centrodestra. E poi durante quel mandato vi furono molti dissidi interni. Per non parlare della speculazione edilizia che mi lasciò molto perplessa. Il mio è un appello ai vertici. Mi auguro che la scelta di un candidato sindaco di un partito di minoranza non sia dovuta ad altri scopi o motivi che ai villasantesi non sono noti”.

Greco candidata sindaco?

Greco, infine, ha anche voluto dire la sua sulla sua possibile candidatura a sindaco.

“Deve essere chiara una cosa: ora non mi sento in grado di fare una autocandidatura a sindaco – ha concluso Greco – L’unico scopo è quello di trovare un nome alternativo a quello proposto da Forza Italia e soprattutto condiviso. Sentire già il centrosinistra crogiolarsi per una vittoria elettorale che secondo loro potrebbe essere già scontata sinceramente mi infastidisce molto perchè è solo frutto della mancanza di contrapposizione politica di persone e forze valide”.

AMPIO SERVIZIO SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA A PARTIRE DA MARTEDI’26 MARZO