Vimercate, “Cagliani troppo vicino al Pd”: crisi aperta

Rivolta in "Noi per Vimercate" dopo il consiglio comunale dello scorso martedì

Vimercate, “Cagliani troppo vicino al Pd”: crisi aperta
Politica 25 Luglio 2017 ore 12:13

Vimercate, “Cagliani troppo vicino al Pd”: crisi aperta. E’ crisi per la lista civica di centrodestra “Noi per Vimercare”. Il capogruppo e consigliere comunale Alessandro Cagliani è infatti accusato dai suoi di essere troppo vicino al “Pd”. I malumori e le lamentele, avvertite ormai da tempo, sono esplose lo scorso martedì durante l’ultimo Consiglio comunale prima della pausa estiva.

Il caso

Causa scatenante della crisi è stata la mozione di “Noi per Vimercate” all’ordine del giorno in Consiglio. Presentata da Cagliani, ma scritta dalla capolista Cinzia Nebel. Il documento proponeva una serie di servizi aggiuntivi che l’azienda comunale delle farmacie dovrebbe fornire ai cittadini. Sul testo era già stato raggiunto l’accordo con la maggioranza 5 Stelle, per tanto sembrava essere scontato l’esito positivo del voto. Ma dopo la richiesta di rinivio delle votazioni dalle capogruppo di “Pd” e “Forza Italia”, Mariasole Mascia e Cristina Biella, Cagliani ha ritirato la mozione. Immediata la reazione di alcuni esponenti di “NpV” che hanno abbandonato l’aula.

Il commento di Nebel

“Sono amareggiata, basta attacchi inutili ai 5 Stelle – ha commentato la capolista – Bisogna cambiare rotta e concentrarsi su ciò che interessa ai cittadini”.

Il testo completo dell’intervento, la spiegazione della mozione e l’intero episodio li potete trovare nel servizio di Lorenzo Teruzzi con il Giornale di Vimercate, in edicola da oggi, martedì, disponibile anche nell’edizione sfogliabile per pc e tablet.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità