Vimercate: il Pd “denuncia” la Giunta 5 Stelle

Il Partito democratico porta la Giunta 5 Stelle di Vimercate davanti ad Anac, l'Autorità nazionale anticorruzione. L'annuncio è stato dato oggi, giovedì, dal capogruppo consiliare del Pd Mariasole Mascia durante una conferenza stampa convocata in Comune a cui hanno preso parte anche altri esponenti delle forze di opposizione.  

Vimercate: il Pd “denuncia” la Giunta 5 Stelle
30 Marzo 2017 ore 15:30

Il Partito democratico porta la Giunta 5 Stelle di Vimercate davanti ad Anac, l’Autorità nazionale anticorruzione. L’annuncio è stato dato oggi, giovedì, dal capogruppo consiliare del Pd Mariasole Mascia durante una conferenza stampa convocata in Comune a cui hanno preso parte anche altri esponenti delle forze di opposizione.

Oggetto della segnalazione due vicende.

La prima riguarda la trasformazione del Fondo Citta solidale (creato nel 2010 dall’Amministrazione di centrosinistra e dalla parrocchia per dare una mano alle persone rimaste senza lavoro). In particolare secondo il  Pd  la Giunta 5Stelle avrebbe affidato direttamente ad Ecfop, ente formativo con sede a Vimercate, la gestione delle pratiche delle persone in cerca di occupazione senza passare attraverso un bando o un avviso pubblico. Salvo poi cercare di metterci una pezza con un bando successivo, costruito ad hoc per far vincere comunque Ecfop.

La seconda segnalazione riguarda, invece, la nuova Commissione scientifica per la gestione del Must e di Villa Sottocasa. Commissione che, secondo quanto annunciato in Consiglio dall’assessore alla Cultura Emilio Russo, si sarebbe già insediata con tanto di impegno di spesa di 6mila euro per pagare i due componenti. “Anche in questo caso non ci risulta che ci siano atti o delibere di incarico – ha spiegato Mascia – Nè, tantomeno, una selezione pubblica dei candidati”.

Tutti i particolari sul Giornale di Vimercate in edicola martedì prossima e sull’edizione digitale sfogliabile.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia