Vittorio Sgarbi candida Morgan a sindaco di Milano e lui dice sì

Il noto cantante conferma "La proposta è arrivata a tarda notte. Ho accettato perché amo questa città dalle infinite potenzialità".

Vittorio Sgarbi candida Morgan a sindaco di Milano e lui dice sì
16 Ottobre 2020 ore 14:29

Vittorio Sgarbi candida Morgan a sindaco di Milano e lui dice sì. Il noto cantante, nato a Milano ma vissuto in Brianza, conferma “Amo questa città dalle infinite potenzialità”.

Vittorio Sgarbi candida Morgan a sindaco di Milano e lui dice sì

“Accetto la candidatura a sindaco di Milano”. Parola di Marco Castoldi, in arte Morgan, che poche ore fa ha ricevuto dal noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, la proposta di candidatura a sindaco di Milano nella lista Rinascimento.

“Accetto perché amo profondamente questa città – ha scritto Morgan in un lungo post sulla sua Pagina Facebook – ci vivo e ci sono nato, la considero un luogo intelligente e dalle infinite potenzialità. Vorrei valorizzare la profondità culturale intendendo la cultura e l’istruzione la base sulla quale si fonda un’economia e non viceversa. Vorrei dare spazio a progetti di giovani ingegnosi e pieni di energia e creatività per togliere il grigiore deprimente.
Vorrei ripristinare dove è possibile le via d’acqua di Leonardo e renderle luoghi belli, piacevoli, adatti a bambini, cittadini turisti e commercio. L’acqua, la storia, l’arte, la natura e la convivenza sociale un po’ meno sui social network e un po’ più nella realtà sociale. Non è un programma, sono dei sentimenti. La realtà è complessa ma ci sono tante persone intelligenti e propositive con cui collaborare per un progetto condiviso di vera rinascita”.

I nomi e le idee per una “Milano bucolica”

Nel corso della trasmissione radiofonica “Un Giorno Da Pecora”, Morgan ha anche fatto dei nomi, persone che potrebbero affiancarlo nella gestione di una città così complessa come Milano.

“Mi piacerebbe avere al mio fianco uomini intelligenti. Penso ad esempio al professor Alberoni, ma anche a Eugenio Finardi”.

Morgan ha parlato a lungo con i conduttori spiegando che tra le sue priorità, come sindaco, ci sarebbe quella di “evitare di distruggere gli apparati della cultura e di farli cadere in ginocchio. I teatri, i concerti, i luoghi della cultura non possono avere le difficoltà che stanno avendo – ha detto il cantante. E non è colpa del Covid; l’Italia era già in queste condizioni da molto prima. Sogno una Milano bucolica – ha concluso Morgan – come è nella sua natura, come la voleva Leonardo”.

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia