Artissima 2020

Art Mapping Piemonte

Dal 1 novembre saranno visibili due nuove installazioni site-specific del progetto Art Mapping Piemonte: Olivier Mossetalla Torre dell’acqua di Novello e Roberto Coda Zabetta presso il museo Wine Experience di Priocca

Art Mapping Piemonte
18 Novembre 2020 ore 15:45

Art Mapping Piemonte è un progetto nato nel 2019 dalla volontà di Regione Piemonte e realizzato con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo che invita alla scoperta dell’arte contemporanea al di fuori dei percorsi tradizionali. Il progetto, prodotto da Fondazione Torino Musei e a cura di Ilaria Bonacossa per Artissima, prevede la realizzazione di installazioni site-specific concepite ad hoc da artisti contemporanei internazionali e parallelamente una mappatura delle più significative opere di arte pubblica contemporanea presenti sul territorio piemontese.
Il risultato della mappatura sviluppata nel 2019 è confluito in una guida curata per Artissima da Vittoria Martini, prodotta e distribuita grazie alla collaborazione con Artribune e che accoglie anche indicazioni enogastronomiche fornite da Gambero Rosso.

Foto by Henrik Blomqvist

Dopo il primo intervento scultoreo ispirato al passare del tempo e alla memoria di Mario Airò (1961, Pavia), inaugurato nel 2019 nella chiesa sconsacrata di San Remigio a Parodi (AL), nel 2020 viene realizzata, con la curatela di Artissima, Griglie d’oro, la seconda installazione del progetto. Alla Torre dell’acqua di Novello, una struttura di cemento armato ancora attiva che svetta sulle colline del Barolo protette dall’UNESCO, l’artista Olivier Mosset (Berna, Svizzera, 1944),uno dei rappresentanti più radicali di un modo di dipingere contemporaneo che mina l’ideale dell’originalità artistica attraverso l’obiettività e la serialità, ha deciso di intervenire non camuffando la struttura, bensì impreziosendola dipingendone d’oro le griglie, il cancello di ferro e il tetto. L’oro sottolinea e nobilita la funzione della torre che raccoglie l’acqua – bene prezioso in queste terre che permette alle vigne di produrre i loro frutti – e fa brillare in lontananza la struttura senza aggiungere nulla, ma trasformandola in un intervento site responsive di Land Art. Un leggero intervento, minimo e poetico, volto a enfatizzare l’importanza di queste architetture per il territorio dove si produce il Barolo.

Il 2020 vede inoltre l’ingresso nella guida di Art Mapping Piemonte di un nuovo intervento di arte pubblica dell’artista Roberto Coda Zabetta (1975, Biella) presso il museo WineExperience, l’interattivo spazio sulla cultura del vino inaugurato dal gruppo Mondodelvino nella sede di Priocca. L’installazione presentata da Roberto Coda Zabetta e Mondodelvino costituisce un’ulteriore evoluzione del progetto di arte pubblica Cantiere 1, nato sul terrazzo dello storico complesso della SS. Trinità delle Monache – ex Ospedale Militare di Napoli e promosso dal Comune di Napoli, dal Museo Madre / Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee. Disinstallata e riportata in studio, la gigantesca tela che copriva il terrazzo panoramico è stata oggetto di riflessione e nel corso degli ultimi due anni ha trovato nuove collocazioni, tra cui lo spazio dell’Oval durante Artissima 2018. A Priocca l’opera diventa un’installazione lunga cinquanta metri, costituita da migliaia di assi verticali, tutte diverse tra loro, sulle quali le strisce colorate della tela ulteriormente tagliata sono fissate soltanto sul lato alto e lasciate libere nella parte inferiore. La leggerezza ne fa un elemento quasi naturale che si integra con lo spazio circostante: una bandiera simbolo di rinascita, forza e continuità. Con il nuovo titolo CNTR(2020), si conclude il percorso dell’opera di Coda Zabetta che entra così a far parte del circuito Art Mapping Piemonte.

Mondodelvino diventa anche Wine Partner dell’intero progetto con il Cuvage Asti DOCG “Acquesi”, eletto numero uno al mondo dallo Champagne & Sparkling Wine World Championships nella categoria delle bollicine aromatiche.

Grazie all’importanza istituzionale di Fondazione Torino Musei e all’expertise internazionale di Artissima, già attivi in ambito regionale, Art Mapping Piemonte rafforza e sottolinea il ruolo dell’arte contemporanea in Piemonte quale strumento di sviluppo culturale turistico ed economico.

La versione aggiornata della guida è disponibile in formato digitale e scaricabile sul sito di Artissima.

Bio Artisti

Roberto Coda Zabetta

Roberto Coda Zabetta, foto by Henrik Blomqvist – Abbigliamento Memorys L.t.d

Roberto Coda Zabetta (1975, Biella, Italia) vive e lavora a Milano. È stato l’assistente di Aldo Mondino dal 1995 al 2005. Il suo lavoro è stato presentato in musei e gallerie nazionali e internazionali, tra cui: Montenegro Film Summary. Montenegro (2018); KURA. Fonderia Artistica Battaglia, Milano (2018); Cantiere2/Harbour. Saint-Pierre Quiberon, Francia (2018); Cantiere1/Terrazzo. Ex Ospedale Militare e Museo Madre, Napoli (2017); Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce, Genova (2016); Fondazione Mudima, Milano (2015); Palazzo BarbarigoMinotto, Venezia (2015); The ShitMuseum, Piacenza (2015); MAC-Museum of Contemporary Art, Brasile (2012); Museo di Palazzo Reale, Milano (2010); Museo della Certosa, Capri (2011); Indonesian National Gallery, Giacarta (2009); The David Roberts Foundation, Londra (2008). Ha collaborato a progetti esterni per il Madre Museum a Napoli, il Teatro India di Roma, il MAXXI – Museo Nazionale delle arti del XXI secolo a Roma e la Triennale di Milano.

Coda Zabetta è stato selezionato per diversi premi, alcuni dei quali promossi da: Fondazione Michelangelo Pistoletto, Biella; Dena Foundation, Parigi; BP Portrait Award National Portrait Gallery, Londra; XIV Quadriennale, Roma; P.S.I. Italian Bureau, New York; American Academy, Roma; The BlankContemporary – Premio Matteo Oliviero.

Lavora con AnnetGelink Gallery di Amsterdam.

Olivier Mosset

Olivier Mosset (1944, Berna, Svizzera) vive e lavora a Tucson, Arizona. Mosset è stato un membro del collettivo artistico BMPT negli anni ‘60, un gruppo parigino impegnato nella ricerca sul tema della paternità creativa. Le opere di Mosset, spesso associate all’astrazione concettuale, sono una rappresentazione di puro colore e forma, per un’esperienza fisica senza limiti di superfici, dimensioni e geometrie.

L’artista ha esposto in mostre personali e collettive in Italia e all’estero in istituzioni quali: Plan B, The Power Station, Dallas; Opéra National de Paris, Parigi; KunsthalleZürich, Zurigo; Musée d’Art Contemporain, Lione; Palais de Tokyo, Parigi; Whitney Museum of Contemporary Art, New York; Musée d’Art Moderne et Contemporain, Ginevra; PS1, New York; Foundation Beyeler, Basilea; la Biennale di Venezia; Lyon Biennale, Lione; KunsthalleZürich, Zurigo.

Artissima

Artissima è la principale fiera d’arte contemporanea in Italia. Sin dalla sua fondazione nel 1994, unisce la presenza nel mercato internazionale a una grande attenzione per la sperimentazione e la ricerca.

La fiera è curata da Artissima srl, società che afferisce alla Fondazione Torino Musei. Il marchio di Artissima appartiene a Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Città di Torino. La ventisettesima edizione di Artissima viene realizzata attraverso il sostegno dei tre Enti proprietari del marchio, congiuntamente a Fondazione CRT, Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, Fondazione Compagnia di San Paolo e Camera di commercio di Torino.

Mondodelvino SpA

Mondodelvino SpA nasce nel 2013 come holding di un gruppo di aziende vinicole, ma la sua storia inizia nel 1991 a Forlì con la fondazione della MGM Mondo del Vino Srl. Nel 2002 MGM approda a Priocca (CN) includendo così la produzione di vini classici piemontesi ai quali nel tempo si aggiungono le bollicine della cantina Cuvage fondata ad Acqui Terme e i vini della cantina Ricossa nel cuore di Langhe, Roero e Monferrato. A queste cantine si aggiungono la romagnola Poderi dal Nespoli con il suo Sangiovese di qualità e i suoi vini bianchi innovativi, prodotti dalla famiglia Ravaioli dal 1929, e la siciliana Barone Montalto con sede a Santa Ninfa (TP), uno dei principali marchi di esportazione di vini fini siciliani. Le cantine del gruppo si contraddistinguono per i vini di elevata qualità e pregio, per l’attenzione che dedicano ai territori e per aver realizzato stabilimenti all’avanguardia che mostrano l’impegno verso l’innovazione e la sostenibilità. A maggio 2019 Mondodelvino SpA ha inaugurato nella sede di Priocca (CN) il museo WineExperience, un avveniristico spazio interattivo ed esperienziale sulla cultura del vino aperto a tutti. Un percorso che conduce i visitatori attraverso la storia, i territori, i vitigni, i metodi, ma anche l’esperienza sensoriale e agli abbinamenti vino-cibo grazie a schermi interattivi e giochi educativi per scoprire che il vino non è solo natura, ma anche cultura, esperienza, tradizione e innovazione.

Mondodelvino è esperienza, passione, gusto, cultura.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia