Sponsorizzato

Clio K. Made in Italy dall’eleganza senza tempo

Clio K, designer di origine bergamasca, è specializzata nella creazione di camicie di qualità 100% Made In Italy, ed è stata definita dall’editoria bergamasca “La Signora delle camicie”.

Clio K. Made in Italy dall’eleganza senza tempo
24 Luglio 2020 ore 09:48

Clio K, designer di origine bergamasca, è specializzata nella creazione di camicie di qualità 100% Made In Italy, ed è stata definita dall’editoria bergamasca “La Signora delle camicie”. 

Dopo il diploma di Liceo Linguistico, inizia nel 2010 gli studi di Fashion Design presso il rinomato Istituto Marangoni nella città di Milano. Durante gli anni in Accademia si forma a fianco di professionisti, sviluppando una creatività matura e coscienziosa e una propria idea di stile. 

Nel 2013, terminati con successo gli studi all’Istituto Marangoni, si reca a New York City, alla prestigiosa Parsons School of Design presso la quale ottiene un Master in Fashion Marketing. Inoltre, durante il periodo negli USA, viene scelta per un Internship nel ruolo di Junior Designer presso lo Showroom di Joy Cioci, conosciuto brand made in USA che collabora con diverse celebrità della televisione americana. 

Mentre sta studiando per ottenere il Master nella città di New York, è contattata dalla M.AR.C srl, un’azienda di Bergamo, specializzata in abbigliamento sportivo tecnico che vanta collaborazioni con compagnie rinomate quali Armani Exchange e Decathlon, e che è disposta ad attendere il suo ritorno in Italia per poter iniziare un rapporto lavorativo. Durante i successivi 4 anni, lavora come pattern designer e corrispondente estera per il mercato americano, sviluppando la conoscenza dell’abbigliamento sportivo tecnico. Partecipa a diverse fiere di settore in Germania e a Las vegas e viaggia spesso negli Stati Uniti e in Canada con l’obiettivo di mantenere ed estendere le relazioni con i clienti oltreoceano.

Nel 2016, mantenendo la posizione lavorativa presso la società M.AR.C srl, decide di fondare il proprio brand di abbigliamento “clioK”. Inizia così lo sviluppo di piccole collezioni di abbigliamento donna, con l’intento di promuovere la qualità e l’eccellenza del made in Italy e di proporre un ideale di eleganza e di esclusività senza tempo, che si scosta dallo stile commerciale e di tendenza del fast fashion. Comincia a vendere le proprie creazioni alle Boutique di Bergamo e provincia riscuotendo un discreto successo. Nel 2018 decide di lasciare il lavoro presso l’azienda M.AR.C srl per potersi dedicare interamente al brand che con il tempo ha richiesto dedizione maggiore in modo da poter accontentare tutte le richieste da parte dei vari negozi. Nello stesso anno il brand clioK viene selezionato dall’evento “The One” a partecipare tra i creativi emergenti durante la settimana della moda a Milano di Settembre. E’ proprio durante questa occasione che i capi della stilista vengono notati da Kate Chang, CEO & Founder di YMYX design, la quale le offre la visibilità e la vendita del marchio clioK sulla piattaforma digitale riferita al mercato asiatico. 

A inizio 2019 l’Istituto Marangoni la sceglie come uno dei più promettenti ex-allievi, dandole la possibilità di una settimana di formazione professionale gratuita presso la propria sede di Parigi. La designer affronta l’esperienza parigina conseguendo con successo il corso di formazione, arricchendo la conoscenza di come sviluppare un brand emergente all’interno del sistema moda. 

Nello stesso anno l’azienda milanese Eleventy le da l’opportunità di un’esperienza presso il proprio show-room di New York City. In questo periodo la designer può avvicinarsi alla comprensione dell’aspetto manageriale di un brand, analizzandone le strategie di marketing che conducono al successo di un marchio made in Italy. Durante i mesi trascorsi a New York, bussa alle porte degli investitori presentando il progetto tutto made in Italy di clioK. In uno di questi colloqui Ana Al Issa Martinez, Chief Executive del brand Rialto Jean Project e Ro Skin, la quale le offre un lavoro da Head-Designer nel progetto di lancio di un nuovo brand, con l’ambizione di creare una collezione di alta qualità prodotta in Italia sfruttando i contatti e l’esperienza della designer. 

Classe 1990, la designer ha la visione ben specifica di vestire il corpo della donna con eleganza senza tempo, creando capi unici prettamente Made in Italy e curati nei minimi dettagli, pezzi unici e immortali. 

Il capo forte del brand è la camicia. 

La designer rivisita la camicia classica tramite volumi ampi, riferimenti alla moda maschile e dettagli come la zip, che diventa marchio di fabbrica del brand clioK. L‘intento è quello di trasmettere un senso di autenticità dello stile e di una ricerca di materiali che si scosta dal trend del fast fashion. 

Promuove la qualità e l’eccellenza del made in Italy proponendo un ideale di eleganza ed esclusività senza tempo che si scosta dallo stile commerciale e di tendenza del fast fashion 

Le creazioni di Clio Key, sono capi esclusivi di alta qualità, confezionati prestando particolare attenzione ai dettagli, ai tessuti e ai volumi. La sua specialità sono le camicie da donna, evoluzione del modello classico per cui è stata definita “La signora delle camicie”. Ispirate da un ideale di bellezza senza tempo, esaltano la sensualità femminile: non scoprono troppo e danno a chi le indossa un’aria di potere e di grande fascino. 

Il brand, contraddistinto da un’identità forte e ben definita, decide volontariamente di non seguire trend di massa o di mainstreaming. Ogni articolo rispecchia la visione di eleganza della designer che predilige l’individualità della persona e la scelta consapevole di un proprio stile personale (in continua evoluzione e cambiamento, ma comunque autentico) piuttosto che il senso di appartenenza a qualsiasi tendenza del momento.

“In un sistema in cui il fast- fashion e i trend dell’industria della moda convergono verso un’uguaglianza di stile, la mia missione è far riaffiorare l’autenticità e l’unicità che caratterizzano il singolo, attraverso qualità e ricerca” – afferma Clio Key.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia