Prezzi stabili a Milano

Il trend degli affitti a Milano durante la pandemia

La pandemia di Covid-19 non si può ancora dire conclusa, ma oggi possiamo fare il quadro della situazione che appare completamente rivoluzionata per quanto riguarda l'andamento del mercato immobiliare.

Il trend degli affitti a Milano durante la pandemia
30 Settembre 2020 ore 16:07

Se infatti durante il lockdown e la quarantena era ancora prematuro tirare le somme, adesso il trend degli affitti è chiaro e ci fa comprendere quanto le dinamiche siano state capovolte negli ultimi mesi. Nelle città universitarie in modo particolare, interi appartamenti si sono svuotati e l’offerta è arrivata a raggiungere i massimi storici. 

Se prendiamo in considerazione il mercato degli affitti Milano è una delle città in cui si possono notare maggiormente le conseguenze della pandemia. Vediamo cosa è cambiato e quali sono le prospettive future nel mercato immobiliare. 

 

Appartamenti in affitto a Milano: offerta quadruplicata

 

Oggi l’offerta di appartamenti in affitto a Milano è arrivata ai massimi storici ed appare infatti quadruplicata rispetto al 2019. Diretta conseguenza della pandemia di Covid-19, moltissimi studenti hanno lasciato le proprie abitazioni per ritornare a casa, visto che era per loro impossibile frequentare le lezioni. Quello che però è stato un trend prevedibile durante il lockdown, si è confermato oggi un vero e proprio cambiamento, destinato a durare più a lungo del previsto. 

Gli studenti che occupavano gli appartamenti in affitto a Milano infatti si sono visti in molti casi costretti a non fare ritorno della città universitaria. Gli atenei hanno proposto lezioni a distanza online e questo non ha fatto altro che incentivare la permanenza dei giovani nelle loro regioni, vuoi anche per l’incertezza sull’evoluzione della situazione nel prossimo futuro. 

 

Crollano anche gli affitti brevi: niente turisti a Milano

 

A crollare, in una città come Milano, non sono stati solamente gli affitti studenteschi ma anche quelli brevi, che solitamente erano destinati ai turisti che affollavano la città. Da quando è arrivato il Covid in Italia i grandi centri si sono letteralmente svuotati e l’afflusso turistico è stato pressoché assente, almeno fino ai mesi scorsi. Durante l’estate è arrivato qualcuno dall’estero, ma parliamo di percentuali davvero esigue che non hanno permesso di evitare il crollo del mercato immobiliare nel comparto affitti brevi. 

 

Prezzi ancora stabili a Milano: caleranno a gennaio

 

L’aumento esponenziale della domanda e la drastica diminuzione dell’offerta per quanto riguarda gli immobili in affitto a Milano non hanno comportato, per il momento, un calo dei prezzi. I canoni di locazione sono infatti rimasti pressoché invariati e questo è un dato che stupisce, visto che sembra che i proprietari non abbiano intenzione di cedere. Se però nei prossimi mesi il trend rimarrà invariato, secondo gli esperti i prezzi degli affitti sono destinati a calare inevitabilmente e questo potrebbe avvenire entro gennaio 2021. Per il momento dunque la situazione non è particolarmente vantaggiosa per chi è in cerca di un appartamento in affitto a Milano, se non per il fatto che si trova con maggior facilità l’immobile dei propri sogni. 

Ben presto però, se le cose non subiranno una rapida inversione di rotta, i canoni inizieranno ad abbassarsi e questo è un fenomeno inevitabile. 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia