Per comprare la cucina si sceglie ancora la Brianza

Per comprare la cucina si sceglie ancora la Brianza
01 Ottobre 2020 ore 10:25

La cucina va comprata in un negozio specializzato, che possa offrire esposizione, progettisti specializzati e un montaggio di qualità. La Brianza è da sempre terra di arredamento, tanto da richiamare ancora oggi acquirenti da Milano, Lecco e Como che vengono a comprare i mobili.

Brianza terra di arredamento

L’area tra Monza, Cantù e Lissone vede la maggior concentrazione di negozi di arredo e centri cucine in Italia.  In effetti il connubio tra Brianza e settore dell’arredamento è una storia che ha radici lontane nel tempo. Sin dall’Ottocento infatti, tra i contadini di questa terra iniziò a diffondersi la pratica della lavorazione del legno, come alternativa alle poco redditizie lavorazioni tessili e agricole. I laboriosi e soprattutto lungimiranti artigiani del tempo, carpendo lo sviluppo immobiliare di numerosi nobili che iniziavano a scegliere la Brianza come sede per le loro dimore (ad esempio Villa Tittoni a Desio o la stessa Villa Reale di Monza), ghermirono il bisogno di quest’ultimi di arredamenti per le loro lussuose abitazioni. Nacque così la professione di ebanista con la realizzazione di prototipi di mobilificio così originali e ben fatti da far allargare il raggio di vendita non solo all’intera Italia, ma al resto del mondo.

Con il Salone del Mobile poi, questo settore e centro nevralgico della penisola, ha visto il suo splendore fino agli anni ’80. Nell’ultimo ventennio invece la crisi economica mondiale non ha risparmiato neppure la Brianza, ciononostante il lavoro degli artigiani ed imprenditori locali che puntano sempre su qualità delle materie e sul valore della manodopera, non accenna a diminuire.

Ancora oggi chi vuole comprare una cucina in Lombardia sceglie spesso di venire in Brianza, un punto di riferimento è lo Stosa Point Brianza di Veduggio con Colzano. La posizione del negozio è strategica: si trova a metà strada tra Milano, Lecco, Como e Bergamo ed è spesso raggiunto anche da clienti svizzeri che vengono dal Canton Ticino.

L’importanza di un centro cucine specializzato

Il servizio che offre un negozio specializzato in cucine (esposizione – progettazione – montaggio) è differente da quello di negozi generalisti e mercatoni. Ma anche e soprattutto da internet.

Al giorno d’oggi, infatti, spesso quando si desidera acquistare una cucina o anche solo i suoi elettrodomestici, il primo istinto è quello di connettersi a Internet per trovare un magazzino online. I modelli di consumo sono cambiati e andare in un negozio specializzato fisico è diventato un’eccezione. Tuttavia, ci sono molti vantaggi nel rivolgersi a uno store specializzato per confrontare e acquistare il proprio arredamento.

Consulenza e disponibilità

Uno dei primi vantaggi di andare in un centro cucine specializzato è che lì si può ricorrere a dei veri consigli da parte dei consulenti. A differenza dei siti web o dei mercatoni, i venditori dei specializzati sono ben formati sui loro prodotti e possono quindi fornire consigli personalizzati. Anche la loro disponibilità è un punto di forza perché ci sarà sempre un venditore disponibile a consigliarti.  Niente batte l’analisi e i suggerimenti di un bravo venditore che, grazie ad uno scambio faccia a faccia, potrà tener conto di tanti parametri (profilo cliente tipico, ma anche umore e bisogni attuali, eventi esterno…) e offrire un servizio contestualizzato e veramente individualizzato. Soprattutto se ha la possibilità di consultare, inoltre, la storia del suo cliente.

I prezzi non sono necessariamente più alti

Uno dei motivi per cui oggigiorno ci si affida a internet o ai grandi magazzini è per l’apparente risparmio economico rispetto ai negozi di cucine specializzati. In realtà non è precisamente così perché la vendita a distanza indica i costi di consegna e il conto totale può salire rapidamente. Inoltre, con l’esplosione di offerte allettanti su Internet e nei franchising, i negozi specializzati si allineano generalmente.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia