Alvano Bacchi e i piani futuri per la crescita di 3M: l’apertura del capitale ai nuovi soci Sici Sgr e Next Holding

Idee & Consigli 29 Luglio 2021 ore 07:15

Per supportare i piani di crescita futuri di 3M, Alvano Bacchi ha aperto il capitale dell’azienda a nuovi soci.

 “Ora ho deciso di aprire il capitale – ha dichiarato Alvano Bacchi, Amministratore Delegato di 3M – perché il mercato dell’auto elettrica apre spazi di crescita importanti. L’alluminio troverà grande applicazione nel settore, sia nei componenti motore che nelle parti estetiche e nei telai, e noi vogliamo verticalizzarci per cogliere queste opportunità.”

I nuovi soci di 3M sono Sigi Sgr(Sviluppo imprese Centro Italia) e Next Holding hanno fatto il loro ingresso acquisendo in totale il 36% e il loro ingresso sarà essenziale per il piano di sviluppo previsto da Bacchi per i prossimi cinque anni. Piano che al momento prevede due versioni: una con un investimento di cinque milioni con obiettivo un fatturato compreso tra i 27 e 28 milioni; una secondo che invece a fronte di un intervento più forte punta a ricavi fino a 40 milioni.

La scalata di 3M sotto la guida di Alvano Bacchi 

Dal suo ingresso nel 2013, come socio di maggioranza, Alvano Bacchi ha portato 3M a una vera e propria scalata verso il successo conquistando da prima il mercato italiano e poi il mercato estero.

Il merito di questo successo va sicuramente ricondotto all’animo innovativo di Alvano Bacchi che ha spinto 3M a rinnovarsi, acquisendo nuove competenze e migliorando le specifiche tecnico-qualitative dei prodotti recuperando il gap creatosi negli anni rispetto al mercato e rafforzando sempre più la reputazione dell’azienda.

Tra i primi interventi va ricordata la realizzazione di un’isola automatizzata per la pressofusione di 2350 tons di potenza e la digitalizzazione degli impianti attraverso l’integrazione di strumenti per il monitoraggio delle specifiche tecnico-qualitativo del prodotto, permettendo all’azienda di acquisire competenze di know-how avanzate e ottenendo in seguito la certificazione ISO TS 16949. Grande risultato ottenuto sotto la guida di Alvano Bacchi che consente a 3M la realizzazione di componenti per il mercato automotive, di cui l’azienda diventa presto un punto di riferimento per il mercato italiano. 

Grazie alla governance di Alvano Bacchi, 3M è oggi un’eccellenza internazionale e in Italia produce i componenti in alluminio pressofuso del motore per Ferrari, Lamborghini e Maserati e più in generale per tutto il settore automotive di lusso.

Chi è Alvano Bacchi? 

Alvano Bacchi nasce a Perugia nel 1971. Dopo l’università intraprende la carriera militare raggiungendo il grado di istruttore presso la Scuola Allievi di Lecce. Dopo questa parentesi nell’esercito, a soli 27 anni decide di dedicarsi al mercato immobiliare riscuotendo da subito successo e diventando presto uno degli immobiliaristi più noti e apprezzati della regione.

Nel 2013 acquisisce la quota di maggioranza di 3M e dopo aver riportato l’azienda all’apice decide di investire in una nuova avventura; nel 2019 acquisisce dunque il Gruppo FOM Fonderie Tacconi.

Necrologie