Idee & Consigli

Bitcoin: cosa aspettarsi nei prossimi mesi dall'effetto Tesla e PayPal?

Bitcoin: cosa aspettarsi nei prossimi mesi dall'effetto Tesla e PayPal?
Idee & Consigli Monza, 12 Aprile 2021 ore 07:29

Ormai tutti conoscono senza dubbio il Bitcoin, la celebre criptovaluta che ha aperto la strada a numerosi altri prodotti di questo genere. A tuttoggi, il Bitcoin viene considerato una fonte di investimento eccellente e, insieme alle altre valute virtuali, rappresenta un prodotto finanziario innovativo e molto apprezzato.

Ovviamente, affermare con certezza che le criptovalute possano confermarsi anche in futuro una scelta ideale, non è per niente semplice, proprio a causa della notevole volatilità di questo tipo di asset e delle continue fluttuazioni a cui sono soggette. Tuttavia, l’attenzione riservata ultimamente alla nota criptovaluta da parte da importanti società come Tesla, la multinazionale di Elon Musk, o PayPal, uno dei più noti strumenti di transazione digitale, consente di elaborare previsioni Bitcoin accurate, in modo da capire se possa essere considerata una scelta di investimento interessante.

Del resto, dalla sua comparsa sul mercato finanziario, il Bitcoin ha ottenuto un incremento davvero notevole. La decisione di poter ricorrere al Bitcoin come metodo di pagamento da parte di Tesla e di PayPal ha inoltre contribuito senza dubbio ad incrementare la popolarità di questa criptovaluta.

Acquistare le Tesla utilizzando il Bitcoin

Come sappiamo, Tesla è l’azienda produttrice di auto e veicoli elettrici fondata e amministrata dall'imprenditore americano Elon Musk. Recentemente, il noto manager ha deciso di accettare il Bitcoin come valuta di pagamento: si tratta di una tra le numerose innovazioni che ha inserito nella propria azienda, tra cui l’utilizzo di software open source sviluppati internamente.

In ogni caso, la notizia, pubblicata proprio da Elon Musk via Twitter verso la fine di marzo, ha inevitabilmente provocato un immediato rialzo del Bitcoin. Il fondatore di Tesla è egli stesso un grande sostenitore non solo del Bitcoin ma delle criptovalute in genere.

Questa scelta, oltre a determinare appunto un certo incremento di valore per il Bitcoin, ha influenzato notevolmente anche il mondo dell’industria e dell’imprenditoria, convincendo diverse società ad inserire la valuta virtuale come sistema di pagamento valido. E non si esclude che possa espandersi ulteriormente nei prossimi anni, coinvolgendo diversi settori produttivi e commerciali.

La scelta di PayPal di accettare il Bitcoin per fare shopping

Per chi utilizza l’applicazione PayPal negli Stati Uniti, anche il celebre strumento di pagamento online ha introdotto il Bitcoin come valuta utilizzabile per tutte le transazioni commerciali. Questo significa che chiunque possieda un certo capitale in criptovalute, oggi può utilizzarlo per fare acquisti in tutti quegli esercizi commerciali che supportino PayPal come strumento di pagamento.

La procedura è molto semplice: quando si arriva al momento della transazione, PayPal permetterà di scegliere la criptovaluta tra i metodi di pagamento. Ma non solo: oltre al Bitcoin, è previsto l'uso di altre valute virtuali, come Ether e Litecoin.

L’opzione del checkout in criptovaluta apparirà automaticamente per tutti gli utenti di PayPal che dispongano di fondi in Bitcoin o nelle altre valute accettate, in misura sufficiente per coprire l’acquisto appena effettuato.

Una volta selezionata l’opzione di pagamento in criptovalute, queste verranno convertite in dollari, per poi proseguire normalmente con la transazione. Non sono previste commissioni.

Secondo l’amministratore di PayPal, offrire questa possibilità è un ottimo incentivo per favorire e promuovere un uso più ampio delle valute virtuali.

Criptovalute e Bitcoin: un investimento conveniente?

Questa diffusione del Bitcoin, e di altre criptovalute quale valuta di pagamento da parte di società di importanza internazionale è molto probabile che possa alimentare ulteriormente l’attenzione verso questo prodotto finanziario, sia da parte di altre aziende che dei privati.

Ovviamente, occorre sempre considerare che si tratta di prodotti particolarmente volatili, che possono comportare un certo livello di rischio. Sono adatti agli esperti del trading online, agli investitori a breve termine, e comunque a chi desidera ampliare e diversificare il proprio portafoglio.

È importantissimo, soprattutto per i principianti, sia per il Bitcoin che per altre criptovalute, scegliere una piattaforma di trading affidabile e garantita per la serietà.

Necrologie