Menu
Cerca

Cessione del quinto per pensionati: come funziona

Cessione del quinto per pensionati: come funziona
Idee & Consigli 25 Gennaio 2021 ore 07:01

In Italia, per i pensionati è prevista la possibilità di contrarre un prestito personale estinguibile per mezzo di una trattenuta mensile che avviene sulla pensione. La cessione del quinto è una tipologia di prestito che può essere effettuata sullo stipendio dei lavoratori dipendenti e sulle pensioni, attraverso modalità di richiesta e requisiti differenti. 

I pensionati possono richiedere la cessione del quinto tramite banche e società finanziarie.

La cessione del quinto per pensionati può essere richiesta solo se la rata mensile rientra nel limite massimo mensile di rimborso del prestito, quindi fino ad un quinto della rata di pensione ed è contraddistinta da un tasso di interesse fisso.

Negli ultimi anni, è stata predisposta una convenzione per la cessione del quinto, sottoscritta da Banche e Società finanziarie, che garantisce ai pensionati dei tassi più agevolati rispetto ai normali tassi di interesse. L’elenco degli istituti di credito convenzionati che possono concedere prestiti ai pensionati con tassi di interesse più favorevoli, è disponibile direttamente sul sito INPS.

Come accedere alla cessione del quinto per pensionati 

Le condizioni per accedere alla cessione del quinto sono stabilite dall’ente di previdenza (INPS), che dopo la richiesta della banca, invia la comunicazione di cedibilità della pensione. Si tratta di un documento in cui viene indicato anche l’importo massimo della rata del prestito. La banca dovrà rispettare le condizioni espresse dall’ente di previdenza per poter avviare la cessione del quinto. 

Anche i pensionati inps possono richiedere la cessione del quinto, tuttavia, le condizioni per accedere al prestito sono più rigide rispetto ai normali requisiti per accedere ad un prestito tradizionale. In generale, è possibile contrarre il prestito con cessione del quinto della pensione fino all’età di 80 anni circa, in base alle condizioni economiche e finanziarie del soggetto richiedente. Il prestito dovrà essere estinto entro e non oltre l’85° anno di età del pensionato. 

All’interno del contratto con cessione del quinto devono essere indicate necessariamente tutte le spese relative al prestito, tra cui: istruttoria, premio assicurativo per premorienza, commissioni, interessi ed estinzione anticipata.

Quando non è possibile richiedere la cessione del quinto

L’INPS ha indicato sul proprio sito tutte le situazioni in cui non è possibile richiedere un prestito con cessione del quinto. In particolare, quando un richiedente riceve una o più delle seguenti prestazioni: 

  • Pensione e assegni sociali;
  • Invalidità civile;
  • Assegni mensili per l’assistenza ai pensionati per inabilità;
  • Assegni di sostegno al reddito;
  • Assegni al nucleo familiare;
  • Pensioni con contitolarità;

Calcolo della cessione del quinto

Per valutare a quanto ammonta la rata mensile del quinto della pensione, basta effettuare un semplice calcolo, in base alla quota pensionistica attuale: la quota cedibile della pensione è determinata sulla base di prestazioni erogate al richiedente. La quota cedibile può variare in base a successive variazioni di contratto ma, ad ogni modo, questa dipende dall’importo netto della rata pensionistica mensile. 

Il calcolo del quinto della pensione può essere effettuato valutando l’importo netto della rata di pensione che si riceve mensilmente, eliminando la quota delle ritenute fiscali e previdenziali.

Necrologie