Idee & Consigli
Salute e benessere

Come rimediare alle complicanze da filler

Intervista a Giovanna Zaccaria e Roberto Dell’Avanzato, medici del Centro di Medicina Estetica e Rigenerativa di Zucchi Wellness Clinic: un percorso specifico di diagnosi e cura di problemi ed effetti collaterali causati da trattamenti estetici a viso e corpo per ritrovare benessere e serenità.

Come rimediare alle complicanze da filler
Idee & Consigli 18 Novembre 2022 ore 09:06

Vedersi più belli per sentirsi meglio. Donne e uomini ricorrono alla medicina estetica per migliorare il proprio aspetto fisico e sentirsi in armonia con sé stessi a qualsiasi età.
Purtroppo, può capitare che alcune tipologie di trattamenti possano far insorgere delle complicanze ottenendo così il risultato opposto, provocando vere e proprie deformità oltre che dolori e danni alla salute. A questo scopo è nato il Centro certificato a livello internazionale per la gestione delle complicanze da filler, all’interno del Centro di Medicina Estetica e Rigenerativa della Zucchi Wellness Clinic di Monza.

Come rimediare alle complicanze da filler

Perché si possono verificare dei problemi nell’utilizzo dei filler e come poter rimediare per ridare benessere e serenità ai pazienti? Lo abbiamo chiesto al dottor Roberto Dell’Avanzato, medico chirurgo specialista in Chirurgia Generale e coordinatore del Centro di Medicina Estetica e Rigenerativa del Poliambulatorio Autorizzato degli Istituti Clinici Zucchi presso Zucchi Wellness Clinic, e alla dottoressa Giovanna Zaccaria, specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica presso il Centro di Monza.

Andiamo con ordine: che cosa sono i filler e perché si usano?

"I filler – risponde la dottoressa Zaccaria - sono dispositivi medici che vengono iniettati a livello del derma e/o del sottocute per il trattamento di rughe superficiali e profonde, per aumentare o rimodellare il volume e per correggere cicatrici o inestetismi. Possono essere di due tipologie: quelli riassorbibili a base di acido ialuronico e quelli permanenti, che non si riassorbono e restano nei tessuti finché non rimossi. Il più noto è il silicone, il cui utilizzo è vietato in Italia dal 1992".

La dottoressa Giovanna Zaccaria

E perché si possono verificare delle complicanze?

"Non dobbiamo dimenticare – sottolinea il dottor Dell’Avanzato - che i trattamenti estetici sono procedure mediche, che quindi vanno effettuate in un ambiente medico da professionisti. Le complicanze si possono verificare perché, appunto, i trattamenti vengono eseguiti in maniera errata o possono provocare reazioni avverse. Invece, i filler al silicone possono provocare problemi estetici e processi infiammatori ricorrenti, con infezioni e cicatrici deturpanti. Assistiamo oggi alle conseguenze di trattamenti effettuati 20 o 30 anni fa".

Come riconoscere una complicanza da filler?

"Spesso – specifica la dottoressa Zaccaria - queste infezioni, che causano forti dolori, possono essere confuse con altri problemi, come ad esempio patologie dentarie, e si possono manifestare anche dopo diversi anni dall'iniezione originaria. L’abbassamento delle difese immunitarie può scatenare l’insorgenza di processi infettivi acuti, con edemi, gonfiori, cordoni e noduli duri. È fondamentale sottoporsi a una visita specialistica".

Come nel caso del vostro centro?

"In pochi sanno trattare adeguatamente queste complicanze e spesso si ricorre all’asportazione chirurgica o all’utilizzo di cortisone, che non risolvono il problema. Qui a Monza siamo proprio specializzati nel trattamento, la gestione e la cura delle complicanze da filler. In oltre 10 anni di esperienza ho potuto verificare tantissimi casi e solo con una ecografia e relativa mappatura si può individuare la presenza di filler e quindi risalire, attraverso un’accurata anamnesi, alle cause che hanno scatenato il problema" afferma Zaccaria, e Dell’Avanzato aggiunge: "Essenziale quindi è la diagnosi corretta che si può avere solo sottoponendosi a una particolare ecografia eseguita da un medico specialista in questa patologia. Successivamente si decide quale trattamento effettuare in base al tipo di materiale che è stato utilizzato e ha causato la complicanza".

Il dottor Roberto Dell’Avanzato

Quali sono i trattamenti possibili per risolvere il problema?

Spiega la dottoressa Zaccaria: "C’è il trattamento laser, che consiste nell’introdurre delle fibre ottiche sottilissime come un capello attraverso cui viene veicolato il calore della luce laser così da sciogliere il filler, che poi viene spremuto manualmente per farlo uscire dai fori prodotti dalla fibra, essendo diventato un olio di silicone. Il laser, inoltre, ha una doppia azione, perché rimuove il filler ed elimina l’infezione. Altrimenti viene effettuata una mini incisione e viene drenato il filler se di materiale gelatinoso. Infine, possono essere fatte delle iniezioni di ialuronidasi, un enzima opportunamente diluito, se si tratta di filler a base di acido ialuronico: in questo modo viene dissolto il deposito che viene così riassorbito dall’organismo".

Quanto tempo serve per risolvere una complicanza da filler?

"Dopo una attenta diagnosi, il ciclo di sedute viene valutato in base alla quantità di materiale da eliminare e dal risultato di ogni seduta. Le sedute per il volto durano 10-20 minuti mentre per il corpo, riguardando aree più ampie, ovviamente durano di più. Essenziale è anche la terapia antibiotica per combattere l’infezione. Comunque, è il risultato quello che conta: le persone possono tornare a una vita normale, uscire di casa senza vergognarsi, eliminando il dolore e recuperando la sensibilità alle parti del corpo colpite dalle complicanze da filler", conclude il dottor Dell’Avanzato.

Trattamenti di medicina estetica e rigenerativa per migliorare l’armonia del corpo e del volto

Il Centro di Medicina Estetica e Rigenerativa di Zucchi Wellness Clinic a Monza offre trattamenti medici mirati a correggere gli inestetismi della pelle e al ringiovanimento di volto e corpo, attraverso l’utilizzo di protocolli e tecniche innovative studiate per preservare l’unicità di ogni persona e migliorare il proprio benessere psico-fisico.
Presso il Centro tutte le prestazioni hanno una valenza medica prima che estetica. Questo perché la necessità di modificare o correggere il proprio aspetto deve coniugarsi con le caratteristiche biologiche, fisiologiche e psicologiche della persona.

Di cosa si occupa il Centro

Il Centro nasce dall’esigenza sempre crescente di:
• prevenire gli inestetismi e patologie che con il tempo possono incidere in modo significativo sulla propria immagine e sulla qualità della vita;
• migliorare l’aspetto fisico per sentirsi in armonia con sé stessi a qualsiasi età;
• trattare le differenti patologie del cuoio capelluto e la salute dei capelli;
• intervenire sulle problematiche ginecologiche e andrologiche estetiche funzionali;
• offrire un percorso di cura dedicato alle persone che hanno subito complicazioni in seguito all’uso di filler.

È composto da un team di professionisti esperti in Medicina e Chirurgia Estetica e tecnologie elettromedicali coordinati dal dottor Roberto Dell’Avanzato, esperto di Medical Device e Tecnologie Laser, in grado di fornire risposte specifiche e mirate alle esigenze terapeutiche ed estetiche di ogni persona.
Tutti i trattamenti e le prestazioni vengono effettuate con prodotti certificati, apparecchiature elettromedicali di ultima generazione e tecniche medico-chirurgiche mininvasive in grado di offrire risultati naturali che durano nel tempo.

Il Centro è al primo piano del Poliambulatorio Autorizzato degli Istituti Clinici Zucchi di Monza, presso Zucchi Wellness Clinic in via Appiani 17. Le prestazioni si eseguono solo dopo la visita medica specialistica, per consentire al medico di programmare una terapia personalizzata in base al quadro clinico del paziente.
Per info e prenotazioni: tel. 0398383715 - cell. 3801230066 - mail: medicinaestetica.zucchi@grupposandonato.it.

Seguici sui nostri canali
Necrologie