Cos’è veramente il trading e come approcciare ai mercati finanziari

Cos’è veramente il trading e come approcciare ai mercati finanziari
Idee & Consigli 02 Settembre 2021 ore 11:21

Investire nel mondo finanziario è certamente una delle modalità preferite dagli italiani per far fruttare i propri risparmi. Un’opzione alla quale si è fatto ricorso negli ultimi dieci anni in misura sempre più crescente, complice anche la forte perdita di appeal di un altro settore storicamente considerato come un “porto sicuro”: il mattone. 

Quest’ultimo è considerato meno attraente di qualche anno a causa dell’elevata tassazione fiscale che colpisce le seconde case e gli immobili a reddito e del sensibile incremento del cosiddetto “rischio locativo” in ragione delle varie crisi innescatesi negli ultimi dodici anni, ha visto crescere significativamente il numero degli inquilini insolventi. 

Trading online, la soluzione ideale per curare tempestivamente i propri risparmi 

Il settore degli investimenti finanziari, quindi, è diventato indiscutibilmente il preferito dagli italiani, grazie, in primis, alla positiva evoluzione avvenuta nel corso degli ultimi due decenni. Ed un nome, meglio di qualunque altro, ne è la migliore testimonianza: trading online. Fare trading, ossia collocare i propri risparmi tramite le piattaforme finanziarie presenti in rete, è diventata una piacevole consuetudine per un numero cospicuo di nostri concittadini. 

Basta pensare alla grande varietà di scelta che i broker finanziari online concedono ai propri utenti: a differenza del mondo del mondo bancario, dove gli asset si riducono, essenzialmente, ad azioni, obbligazioni, fondi comuni e polizze vita, il trading online consente di investire in alcuni strumenti finanziari ormai noti ed apprezzati da una vasta fetta di risparmiatori, come criptovalute, etf, forex, cfd e molti altri ancora. 

Queste opportunità possono essere colte usufruendo della grande comodità dei dispositivi remoti come smartphone, pc o tablet. Operare online, oltretutto, consente di acquistare i titoli in tempo reale, sfruttando anche i momenti in cui i mercati finanziari, come nell’attuale contesto, manifestano una spiccata volatilità, con sedute particolarmente improntate verso il segno positivo ed altre, invece, di tutt’altro tenore. 

Tutti questi vantaggi nell’allocazione dei propri risparmi, potrebbero, in linea teorica, disorientare gli utenti meno avvezzi al mondo della finanza. Grazie alla rete telematica, però, i risparmiatori hanno modo di ampliare la propria cultura finanziaria e diventare protagonisti consapevoli delle scelte effettuate, grazie alla presenza di portali finanziari seri ed affidabili che spiegano cos’è veramente il trading online. 

Il giusto approccio al trading

Grazie ad essi infatti, è possibile ampliare le proprie conoscenze, risultando particolarmente indicati per i neofiti del trading online. Le guide presenti nei portali finanziari sono una sezione che offre la possibilità di conoscere e comprendere quali sia il reale meccanismo dei mercati finanziari, apprendere la differenza tra i vari asset presenti all’interno degli stessi e scegliere, conseguentemente, quelli maggiormente inclini alla propria indole di investitore. 

È molto importante, tuttavia, che ogni singolo trader sia conscio degli obiettivi di rendimento che intende ottenere e l’orizzonte temporale entro il quale realizzarli, tenendo presente il quadro economico-finanziario nel quale opera. Ad esempio, ipotizzare di ottenere dei rendimenti significativi nei titoli di stato italiani in un arco temporale di breve periodo, è attualmente quantomeno utopistico.

Il rendimento dei BTP, infatti, risulta negativo sino alle scadenze di durata quinquennale, oltre ad essere effimero sino alle scadenze di oltre dieci anni. I titoli del debito sovrano di lungo periodo, oltretutto, potrebbero perdere di valore in futuro, a causa di una nuova fiammata dello spread o di un aumento dei tassi ufficiali della Banca Centrale Europea, situazione che potrebbe palesarsi nell’arco di 12/24 mesi.

Consultando le guide dei siti più autorevoli ed accreditati dagli addetti ai lavori, l’utente avrà modo di comprendere quanto sia indispensabile attuare una regola aurea dell’educazione finanziaria: la diversificazione. Concentrare la maggior parte dei propri risparmi in un unico asset, oppure, peggio ancora, in un unico emittente, espone il portafoglio del cliente a rischi significativi: è assolutamente consigliabile acquistare diversi titoli, diminuendo la probabilità che il valore complessivo degli investimenti possa decrescere cospicuamente.

Necrologie