Farmacia Digitale

Farmacie online, crescono gli acquisti: i prodotti preferiti nelle varie zone del Paese

Farmacie online, crescono gli acquisti: i prodotti preferiti nelle varie zone del Paese
Pubblicato:
Aggiornato:

Le farmacie online continuano a rappresentare una realtà in crescita molto interessante. Sono passati ormai diversi anni da quando sono diventate legali nel nostro Paese e circa 4 dalla loro esplosione, frutto dell’emergenza Covid e dell’impossibilità di recarsi presso i punti vendita fisici.

Mercato dominato dalle grandi catene - Dr Max, online shop di farmacia, è una delle più importanti sul mercato e si contraddistingue per il fatto di venire incontro alla propria utenza anche con la presenza di numerosi punti vendita capillarmente distribuiti sul territorio italiano - vede alcune Regioni in testa alle altre per quanto riguarda il numero di e-farmacie.

In prima posizione troviamo la Campania, dove si trovano il 18% delle farmacie online in Italia. Secondo posto per la Lombardia, con il 13%, medaglia di bronzo per il Lazio, con il 10.

In Piemonte, in Emilia Romagna e in Puglia, si trovano rispettivamente il 9, l’8 e il 7% delle farmacie online italiane.

E-commerce di farmacia: il peso sul mercato di settore

Una recente indagine di settore ha permesso di portare alla luce dati a dir poco positivi relativamente all’e-commerce di farmacia. Oggi come oggi, il fatturato di questi portali incide dal 7 all’8% sul giro d’affari complessivo del comparto.

Il trend di crescita, come evidenziato dal presidente di uno dei principali e-commerce nel campo all’agenzia stampa Adnkronos Salute nelle scorse settimane, si aggira attorno ai 700 milioni di euro.

Il portale appena menzionato ha realizzato una corposa indagine, che riguarda oltre 800 mila ordini ricevuti nell’arco di un triennio.

Oltre che sui numeri, il focus si è concentrato anche sulle abitudini di acquisto, trovando delle differenze a seconda delle zone del Paese.

Vediamo quali nel prossimo paragrafo.

Farmacie online: al Nord si acquistano soprattutto rimedi naturali

L’indagine sopra menzionata ha individuato innanzitutto i prodotti che, a livello generale, sono più richiesti da chi acquista sulle farmacie online. Primo posto per gli integratori - nulla di strano, dato che il nostro Paese è leader di mercato in Europa - e secondo per i cosmetici.

Seguono le creme, i probiotici e i prodotti per il benessere di ossa e articolazioni.

La ricerca ha permesso di scoprire che, nelle Regioni del Sud, c’è una preferenza spiccata per l’acquisto di prodotti cosmetici da parte della clientela delle e-farmacie.

I prodotti naturali, con quelli omeopatici in testa, sono invece molto amati da chi, al Nord, sceglie le e-farmacie per gli acquisti legati alla salute e al benessere.

Quando si fa shopping sulle farmacie online?

Dalla ricerca sopra menzionata, è emerso un altro dato curioso sull’approccio degli italiani alle farmacie con e-commerce.

Guardando gli orari di esecuzione degli ordini su e-farmacie e parafarmacie online, è stato possibile notare che, al Nord, si ha la tendenza a finalizzarli nelle prime ore del mattino, per la precisione dalle 5 alle 8.

I dati sulla spesa media

Non si può non dedicare un cenno alla spesa media. Cosa è emerso su questo tema dalla ricerca più volte ricordata? Che nelle Regioni del Centro e al Sud, sia lo scontrino medio, sia le dimensioni dei singoli ordini sono di gran lunga inferiori rispetto ai parametri delle altre zone della penisola.

Le previsioni per fine anno

Per le farmacie online, le previsioni di fine anno sono rosee. Secondo il provider Iqvia, si prospetta il raggiungimento di un fatturato superiore ai 940 milioni di euro. Rispetto al 2022, si parla di un aumento del 20,7%.

A trainare questa crescita ci pensano soprattutto gli acquisti degli integratori. Per avere un’idea del loro volume d’affari, basta rammentare il fatto che, nei primi sette mesi dell’anno, è cresciuto di oltre il 26%.

Secondo posto, invece, per i farmaci che non richiedono prescrizione medica.

Seguici sui nostri canali
Necrologie