Idee & Consigli
Eventi natalizi

Feste coi fiocchi, anche Babbo Natale ha scelto la Val Gandino

Feste coi fiocchi, anche Babbo Natale ha scelto la Val Gandino
Idee & Consigli 01 Dicembre 2022 ore 08:56

Un gradito ritorno che coinvolge un'intera Valle, pronta ad accogliere un ospite di grande riguardo.

Crescono attesa e preparativi in Val Gandino in vista delle festività di fine anno, che segnano il ritorno di Babbo Natale e della sua Casa Bergamasca, allestita nel cuore del centro storico di Gandino, in un'antica dimora in via Bettera, a pochi passi dalla Basilica. Sarà visitabile dalle 14 alle 18 ogni sabato, domenica e festivi sino al pomeriggio di Santo Stefano.

A rendere possibile l’accoglienza è ancora una volta lo staff della Fattoria Ariete di Gorno, guidato da Mauro Abbadini e Roman Ceroni. La Val Gandino già dal 2014 al 2016 aveva accolto Babbo Natale, per la gioia di migliaia di visitatori.

"Il distretto de Le Cinque terre della Val Gandino - spiega il coordinatore Giambattista Gherardi - lavora da mesi per riservare a Babbo Natale e a tante famiglie un'accoglienza speciale. Puntiamo con decisione sulla promozione corale delle bellezze e degli operatori di Gandino, Leffe, Casnigo, Peia e Cazzano S.Andrea. Per questo gli eventi di animazione vengono organizzati in maniera diffusa, con mercatini, artisti di strada, artigianato, concerti e concorsi a premi già programmati in ogni fine settimana”.

Domenica 4 dicembre ad aprire il calendario sarà il mercatino “Fantasie di Natale” di Cazzano S.Andrea che giunge alla ventunesima edizione. Nella serata di vigilia, sabato 3 dicembre, verranno proposti uno spettacolo di burattini grazie a Virginio Baccanelli (già ideatore della rassegna Legno Vivo) e l’accensione del grande albero.

Domenica per tutto il giorno le bancarelle invaderanno il centro, unitamente a giochi in legno per i più piccoli, i simpatici alpaca, punti ristoro e attività didattiche. Attesa anche la doppia esibizione della funambola JoriK, che danzerà su una corda.

Da segnalare le visite guidate pomeridiane alla chiesa parrocchiale curate dai ragazzi della quinta elementare.

Sabato 8 dicembre toccherà al “Dolce Natale” di Casnigo, dove ad hobbisti ed espositori si aggiungeranno gli animali delle aziende agricole del paese. Anche qui laboratori creativi e visita pomeridiana alla chiesa. Attesa, sempre a Casnigo, anche per il 5 e 6 gennaio, quando fra il Santuario della Ss.Trinità e l’abitato, tornerà la magia dei Re Magi.

Il 10 dicembre le bancarelle e l’animazione invaderanno il centro storico di Gandino grazie all’organizzazione de “I negozi per Gandino”, che per l’occasione proporranno allestimenti a tema e speciali promozioni. L’11 dicembre toccherà a “Leffeinverno 2022 - il paese dei balocchi” che riprende il filo conduttore dell’apprezzatissima kermesse estiva, con in prima fila Amministrazione Comunale, Commercianti e associazioni del paese. Ci sarà davvero da divertirsi con il Villaggio di Babbo Natale, i maxi gonfiabili, la sfera gigante di Santa Claus, le musiche di chitarra, baghet e mandolino, il concorso a premi, il servizio ristorante con stinco e canederli, il concorso a premi, le cover dei Beatles, la gara di sci fra le vie del paese. 

Il 17 e 18 dicembre toccherà a Cirano, frazione di Gandino, dove il sabato ci saranno i Mercatini (con trenino turistico gratuito dal centro storico di Gandino) e la domenica sarà allestita la Natività fra Arti e Mestieri, con un suggestivo tuffo nel tempo fra le vie del borgo. Giovedì 22 grandi e piccini si ritroveranno a Peia per “La Magia del Natale - scopri il sentiero incantato”. Di grande rilievo anche gli appuntamenti musicali: il 16 dicembre melodie celebri a Leffe con soprano, tenore, violino e pianoforte, il 17 dicembre in Basilica a Gandino l’atteso ritorno di “The Real Sound of Gospel” direttamente da New Orleans con i big Alfred Penns e Floyd Turner. Da ricordare anche la Pastorèla (notte di Natale a Gandino) e la Befana dal Cielo (il 6 gennaio), ma il polo di attrazione sarà sicuramente la Casa Bergamasca di Babbo Natale.

"La Val Gandino - sottolinea Mauro Abbadini - ci ha accolto con concreta collaborazione e dobbiamo un grazie sentito alla famiglia Robecchi e ai tanti volontari che lavorano da mesi. Il centro di Gandino è una location ideale con sinergie evidenti, a cominciare dal Museo dei Presepi, con centinaia di preziose riproduzioni della Natività”.

Negli ambienti della Casa i bambini compilano la loro letterina, consegnandola di persona a Babbo Natale con cui dialogano amabilmente. I genitori possono scattare fotografie liberamente. Potranno scoprire cucina, camera da letto, salotto e cantina, con laboratori a tema e un grande giardino esterno, con gli animali della fattoria.

“Contiamo di proporre - aggiunge Roman Ceroni - una gestione ottimale delle attese all’ingresso, segnalando da subito ai visitatori la fascia oraria di ingresso. Potranno così ottimizzare il proprio tempo". In paese lo sforzo sinergico di Associazione "I negozi per Gandino", Comune, Pro Loco e volontariato ha creato una serie di appuntamenti collaterali tesi a movimentare il centro storico in coincidenza delle aperture, rendendo "Family friendly" l'intero contesto urbano. Il clou in questo caso sarà nel pomeriggio di sabato 10 dicembre con “Aspettando il Natale”.

Fra le novità la mappa interattiva del paese corredata da una serie di Qr Code che consentono di approfondire, con un clic dello smartphone, le tante peculiarità locali, a livello di cultura, tradizione ed enogastronomia, così come le vetrine dei negozi che resteranno aperti anche nei giorni festivi. La Casa (ingresso 10 euro compresa la visita al Museo dei Presepi, gratis bimbi fino a due anni) sarà aperta al pubblico dal 19 novembre al 26 dicembre dalle 14 alle 18, ogni sabato e domenica pomeriggio (ma anche quattro giorni consecutivi dall'8 all'11 dicembre).

Tutte le letterine parteciperanno all’estrazione di visite gratuite (con i compagni di classe) alla Fattoria Ariete ed alla “miniera tascabile” della Valle del Riso.

Info su www.lacasabergamascadibabbonatale.it e al numero 3473240391.

Seguici sui nostri canali
Necrologie