Idee & Consigli
Sponsorizzato

Fotovoltaico, risparmio immediato

La scelta di Marco Villa: “Grazie al mio nuovo impianto ho tagliato la bolletta della metà”

Fotovoltaico, risparmio immediato
Idee & Consigli 15 Novembre 2021 ore 13:03

L’altalena dei prezzi dell’energia, culminata a ottobre con aumenti di luce e gas molto consistenti, sta convincendo molti cittadini a passare al fotovoltaico. "Una scelta saggia - spiegano Alessandro Galmacci e Alessio Ornaghi, rispettivamente titolare e tecnico commerciale dell’impresa di SAT & Multimedia di Bernareggio - perché può permettere di accumulare ingenti risparmi (dal 50% all’80% rispetto alle bollette precedenti) fin dal primo giorno di attivazione".

Impianti incentivati

Oltretutto, l’Ecobonus 50% dovrebbe essere confermato fino al 2024 dalla prossima Legge di Bilancio (in approvazione definitiva a fine dicembre) così come lo sconto in fattura con cessione del credito. "Se così fosse (come noto in questa fase circolano solo bozze, ndr) si potrà ragionare con lucidità contattandoci per un sopralluogo e un preventivo. Ricordo che il meccanismo dello sconto in fattura con cessione del credito ha già permesso a decine di clienti di installare l’impianto fotovoltaico godendo immediatamente dello sconto in fattura del 50% sul prezzo di listino, un vantaggio non certo di poco conto. Chiamandoci oggi, potremo verificare  la direzione in cui sta andando la Finanziaria e scegliere se accelerare per rispettare la scadenza del 31 dicembre (giorno in cui terminano  i bonus così come sono impostati quest’anno), oppure procedere  con più calma alla luce di nuove certezze sulla  conferma del  rinnovo".

La prova della bolletta

Due bollette della stessa utenza prima e dopo l’installazione dell’impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica dal sole. Sotto, il bimestre luglio-agosto 2019, con un totale da capogiro per un’utenza domestica: 394,29 euro. Sopra la stessa utenza nel bimestre marzo-aprile 2021: l’importo da pagare solo di 68,12 euro. Il risparmio, da una bolletta all’altra è stato di ben 326,17 euro.

Indipendentemente dai bonus, che l’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto di casa sia una scelta vincente lo dimostrano i numeri. Nelle bollette relative alla stessa utenza che pubblichiamo in questa pagina, infatti, si nota la notevole differenza dell’importo finale prima e dopo l’attivazione del sistema.

 Nel dettaglio, il risparmio per questo utente in un bimestre tipo, infatti, è di ben 326,17 euro. Moltiplicando l’importo per le 6 bollette di un anno si ottiene la considerevole cifra di 1.957,02 euro.

 Il risparmio sulla bolletta dell’energia elettrica in un anno, grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico, è dunque pari a quasi 2.000 euro. Che in 10 anni sono circa 20.000 euro, cioè il denaro necessario per l’acquisto di un’utilitaria. "Pubblicare la bolletta è un atto dovuto per tutti coloro che lo richiedono - affermano Alessandro Galmacci e Alessio Ornaghi  - Tuttavia, sono già migliaia sul nostro territorio gli utenti che ci hanno creduto sulla parola e ormai da settimane, mesi e anni stanno godendo degli ingenti risparmi che l’impianto fotovoltaico da noi installato garantisce loro".

La tecnologia

SAT & Multimedia posa esclusivamente pannelli Sunpower, leader mondiale nel settore dell'energia solare. La tecnologia utilizzata attualmente per i pannelli solari installati dall'azienda da Bernareggio è il risultato di anni di ricerca da parte degli ingegneri di Sunpower, spesso coinvolti in progetti "al limite" in collaborazione con la NASA e altre realtà di riferimento nel settore aerospaziale e aeronautico. Sono del produttore statunitense, per esempio, i pannelli montati sugli aerei frutto dei progetti Solar Impulse e Solar Stratos, a propulsione solare, uno dei quali ha già fatto il giro del mondo.

Costa caro?

Si potrebbe pensare che per ottenere un risparmio tanto consistente sia necessario installare un impianto costoso. 

"Non è affatto così - spiegano Galmacci e Ornaghi - I prezzi dei pannelli fotovoltaici, anche di aziende importanti come Sunpower, sono infatti in calo da anni. Pertanto, l’investimento è effettivamente alla portata di ogni portafoglio".

Il finanziamento 

Infine, attraverso SAT & Multimedia è possibile accedere a finanziamenti che fino a 5.000 euro sono a tasso zero.  A fronte di un prestito di 5.000 euro la restituzione dell'importo a rate, di conseguenza, non sarà gravata da interessi. 

E' possibile richiedere anche finanziamenti di importo superiore a questa cifra.

 In tal caso le condizioni praticate, per quanto non più  a tasso “0”, saranno comunque sicuramente tra le più vantaggiose attualmente disponibili sul  mercato.

La testimonianza

Marco Villa

Marco Villa, 35 anni, nato e cresciuto in città, è uno dei clienti di SAT & Multimedia residente a Vimercate. "Ho sempre avuto intenzione di installare un impianto - racconta - In passato però, sia a me che ai miei genitori l'investimento sembrava poco conveniente, soprattutto perché non era possibile fruire di sconti immediati. Con introduzione del meccanismo della cessione del credito con sconto in fattura, invece, le cose sono cambiate".

Così, nella casa dove ti sei trasferito di recente hai deciso di fare installare un impianto...

"Certamente, l'idea di poter fruire immediatamente di uno sconto del 50% rispetto al prezzo della fornitura è stata senza dubbio la molla che ha convinto me e la mia famiglia a richiedere l'installazione dei pannelli solari sul tetto della nostra nuova casa".

E' stato difficile contattare un fornitore qualificato?

"Assolutamente no. Oltretutto SAT & Multimedia è molto conosciuta sul nostro territorio. Ho telefonato ad Alessandro Galmacci e Alessio Ornaghi che nel giro di pochi giorni hanno effettuato un sopralluogo in loco".

Oggi quanto stai risparmiando?

"Con l’impianto da 4,4 kW, senza sistemi di accumulo, in grado di servire sia casa mia, sia quella dei miei genitori, siamo passati da bollette bimestrali di 260 euro all'ultima che, invece, è stata di 125 euro. Sicuramente con l’accumulo potrei risparmiare ancora di più passando dal 50% attuale all'80% circa".

Necrologie