Idee & Consigli
Sponsorizzato

Giornata dedicata all’implantologia a carico immediato postestrattiva flapless: per tornare a sorridere in 48 ore

L'evento avrà luogo nella sede di Pessano, in piazza Castello 26, in via sabato 3 dicembre prossimo

Giornata dedicata all’implantologia a carico immediato postestrattiva flapless: per tornare a sorridere in 48 ore
Idee & Consigli 28 Novembre 2022 ore 09:16

Il dottor Paoloantonio Cavellini, Medico Chirurgo Odontoiatra, dal 1992 ad oggi dirige gli Studi Dentistici “Vito e Nadia Mezzena”, centri di odontoiatria avanzata, con diverse sedi sul territorio.
Dopo una lunga formazione in Parodontologia, Implantologia e Protesi dentaria portata a termine con i maggiori esperti internazionali, dal 2008 frequenta corsi di aggiornamento di “Advancing Dentistry” presso il Kois Center di Seattle USA, centro di eccellenza mondiale in riabilitazioni dento-facciali, fisse ed implanto-protesiche.
Presso lo stesso centro nel 2012 ottiene il titolo di “Graduate” e di “Prosthodontist Recognised Specialist” e nel 2015 quello di “Mentor” ed è membro del “Kois Center Alumni”. Nella pratica professionale si dedica a riabilitazioni implantari e dento-protesiche.

Il team degli Studi Mezzena sta mettendo a punto gli ultimi dettagli della giornata dedicata all’implantologia a carico immediato che avrà luogo nella sede di Pessano sabato 3 dicembre. «Sarà un giorno importante - spiega il dottor Paoloantonio Cavellini, direttore degli Studi che hanno diverse sedi in tutta la Lombardia - Un giorno in cui tante persone, che pensavano di non poter più ritrovare la gioia di sorridere come quando avevano tutti i propri denti, potranno scoprire che invece, grazie ai progressi in odontoiatria, hanno la possibilità di coronare il proprio sogno in tempi contenuti e senza spendere una fortuna».

​Il 3 dicembre giornata dedicata all’implantologia a carico immediato agli Studi Mezzena

Ad accogliere gli interessati, spiegando loro in cosa consiste l’innovativa metodica, sarà lo stesso dottor Cavellini: «Durante la giornata dedicata all’implantologia a carico immediato, dopo l’accoglienza, accompagneremo i pazienti alla visita della clinica - afferma il dottore - Illustreremo come avviene la diagnostica, che sfrutta tecnologie evolute come la Tac Cone Beam; spiegheremo come si mette a punto il piano di cura personalizzato e come fare per ricevere il proprio preventivo senza impegno. L’unica accortezza è quella di prenotare la propria presenza, contattando i recapiti sotto indicati».

​Dottor Cavellini, 30 anni di esperienza, oltre 7.000 pazienti

Le parole del dottor Cavellini sono pronunciate sulla base della lunga esperienza che ha accumulato in qualità di esperto in ambito implantologico nel corso degli anni. Medico odontoiatra, da sempre attento ai progressi dell’implantologia, è tra i punti di riferimento in Lombardi. Vanta ben 30 anni di esperienza e oltre 7.000 pazienti riabilitati. Bastano queste informazioni a fare degli Studi Mezzena uno dei centri oggi di riferimento sul territorio per quei pazienti che hanno il sogno di ritrovare il sorriso e puntano a trasformarlo in realtà in tempi rapidi.

​Implantologia a carico immediato post-estrattiva flapless agli Studi Mezzena

Chiediamo allora al dottore in cosa consiste l’innovativa Implantologia a carico immediato post-estrattiva flapless.
«E’ una tecnica chirurgica che permette di inserire gli impianti dentali, e quindi recuperare il sorriso, in maniera veloce e poco invasiva in tutti quei casi in cui il paziente abbia perso i denti per carie o parodontite, o anche per traumi - spiega il dottore - Rispetto alle tecniche implantari tradizionali, consente di consegnare la protesi fissa entro le 24/48 ore anziché i 3/6 mesi delle altre metodiche (e fino ad un anno se ci sono da estrarre uno o più denti). Il paziente, dunque, può tornare a sorridere e mangiare già nel giro di uno o due giorni, una volta concluso l’intervento di riabilitazione». Oltre a questo miracolo, grazie alla tecnica flapless si riducono notevolmente le complicanze post-operatorie e i disagi per il paziente. L’odontoiatra esegue l’intervento, con una procedura mini-invasiva senza bisogno di tagli, quindi senza usare né bisturi né punti di sutura. Questo riduce il dolore e la paura di sottoporsi all’intervento. Inoltre i tempi di recupero sono più brevi e poco fastidiosi. Il dottore spiega poi perché la metodica è detta post-estrattiva: «Perché il posizionamento degli impianti viene eseguito in contemporanea con le estrazioni dei denti irrimediabilmente compromessi, così limitando a un’unica seduta i disagi post operatori e l’assunzione di farmaci antinfiammatori/antibiotici».

La paura dell’intervento

È un’altra fondamentale componente che gestiamo con estrema attenzione. Non si tratta di una caratteristica congenita, ma è dovuta a traumi che sono subiti soprattutto in età infantile/adolescenziale a causa di procedure negligenti e quasi sempre dannose, eseguite da operatori incompetenti, che hanno lasciato strascichi nell’emotività dei pazienti. Queste persone sviluppano una fobia del dentista e, per paura di tornarci, trascurano problematiche che, se gestite precocemente, non li avrebbero portati alla perdita totale o parziale degli elementi dentari. La nostra attenzione per questo aspetto è molto elevata e per questo trattiamo tutti i pazienti che devono intraprendere riabilitazioni implanto-protesiche con protocolli di sedazione cosciente farmacologica. Questa procedura è finalizzata a gestire le emozioni negative del paziente tramite appositi farmaci che fungono anche da preanestesia potenziando l’effetto dell’anestetico locale, oltre ad inibire il riflesso del vomito stimolato dalle impronte e dalle radiografie intraoperatorie».

​La terapia causale e la progettazione dell’intervento

Detto che effettivamente l’implantologia a carico immediato permette di tornare a masticare e sorridere entro le 48 ore dalla chirurgia anche nei casi più complessi, è però utile sottolineare che, prima di procedere all’atto chirurgico finale, per il successo del trattamento è fondamentale pianificare attentamente l’operazione, supportati da appositi software e in particolare dalla radiografia 3D (Cone Beam), che si effettua in studio, con la quale si valuta forma, quantità e densità dell’osso. L’immagine 3D permette di progettare digitalmente il posizionamento degli impianti, pianificando anche la riabilitazione protesica. Inoltre, è fondamentale, prima dell’intervento, procedere con la terapia causale alla rimozione delle eventuali cause batteriche di parodontite o carie.«La terapia causale consiste nella rimozione batterica profonda e istruzioni di igiene orale domiciliari per evitare recidive della stessa causa che ha creato il danno parodontale e/o carioso. Il paziente viene seguito prima, durante e dopo la riabilitazione per mantenere il ritrovato sorriso per tutta la vita».

​Giornata dedicata all’implantologia a carico immediato agli Studi Mezzena

Desideri scoprire come l’implantologia a carico immediato possa aiutarti a risolvere i problemi di perdita dei denti, causati da parodontite o carie? Nella sede di Pessano degli Studi Mezzena, sabato 3 dicembre prossimo, avrà luogo una giornata dedicata a questo innovativo metodo terapeutico.
Potrai incontrare gli esperti e sottoporti a una visita personalizzata per valutare il tuo caso. Ascoltando i consigli dei dentisti degli Studi Mezzena, ritrovare il sorriso è più facile!
Per informazioni e iscrizioni senza impegno alla giornata dedicata, clicca qui.

Il caso risolto dal team degli Studi Mezzena con l’implantologia a carico immediato postestrattiva flapless

Nelle immagini sottostanti, una paziente di 50 anni che si è sottoposta alla riabilitazione con implantologia a carico immediato postestrattiva flapless.
Colpita da una parodontite cronica aggressiva giovanile, con il 100% dei denti irrimediabilmente compromessi, dopo l'estrazione e il posizionamento degli impianti, in 48 ore le sono state consegnate due protesi fisse implantari, avvitate, che le hanno permesso di tornare a sorridere.

56960088_1 foto iniziale
Foto 1 di 2

Il sorriso di una paziente prima della riabilitazione

tt
Foto 2 di 2

Il sorriso a 48 ore dalla chirurgia

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie