Idee & Consigli
Sponsorizzato

Gruppo Colombo: sempre più digitale grazie ai nuovi gestionali

Nuova partnership anche per servizi di consulenza Ctc Systems, con un evento al Villa Paradiso Golf Club

Gruppo Colombo: sempre più digitale grazie ai nuovi gestionali
Idee & Consigli 30 Maggio 2022 ore 07:00

Una grande partnership all’insegna della digitalizzazione e dell’innovazione, nell’ottica dell’industria 4.0. Cogefin - Gruppo Colombo, colosso con sede a Bellusco attivo nei settori delle partecipazioni di controllo e collegate in attività industriali, commerciali e immobiliari, si è affidata alla giovane ma radicata Ctc Systems di Calco per i suoi gestionali.

L’azienda, in partnership con la softwarehouse Sistemi, propone servizi personalizzati per ogni ambito produttivo nell’ambito It e gestionali. «Avevamo necessità di passare a un programma gestionale più strutturato, in particolare per il nuovo impianto produttivo Zincol Ossidi di Cairo Montenotte - spiega Vincenzo Fiordelisi, direttore amministrativo del Gruppo Colombo e presidente del Villa Paradiso Golf Club - Volevamo digitalizzarci e avere la possibilità di implementare il controllo di gestione, su un’attività industriale che fattura 80 milioni è fondamentale.

2 foto Sfoglia la gallery

Avendo valutato diverse opzioni, Ctc Systems ci è sembrata la più adeguata alle nostre esigenze. Avevamo già una partnership con loro per la gestione della struttura hardware, è una collaborazione ben stretta. Qui Ctc sta anche facendo progetti relativi alla qualità, tracciabilità, controllo di gestione. Siamo partiti con l’azienda che aveva un’esigenza più immediata, poi abbiamo voluto uniformare tutti i gestionali del gruppo. Non solo per quelle in ambito industriale ma anche la prestazione di servizi». Per le proprie aziende, infatti, Gruppo Colombo punta a sviluppare sempre di più la digitalizzazione. «Il nuovo impianto produttivo in Liguria nasce già con l’intenzione di strutturare tutta l’impiantistica attraverso il 4.0. Per accedere a questo tipo di agevolazione è fondamentale avere un gestionale che possa supportare la parte impiantistica produttiva. Abbiamo trovato questa opportunità in Ctc, strutturata anche per darci un supporto per l’evoluzione e digitalizzazione delle nostre aziende. In parte è già avvenuta, in parte è ancora da sviluppare: nel 2022 dovrebbe concludersi » .

L’informatizzazione di molti sistemi e processi, come detto, è un obiettivo non solo per le aziende strettamente legate a quel settore ma anche, per esempio, per i golf club del Gruppo Colombo. «Abbiamo il Villa Paradiso Golf Club da due anni - prosegue Fiordelisi - L’anno scorso abbiamo provveduto alla manutenzione straordinaria del campo con un investimento importante di fondi, quest’anno abbiamo progetti legati alla ristrutturazione della club house e al recupero degli edifici esistenti per la creazione di un polo sportivo che comprenda per esempio campi da padel, tennis e piscina.

4 foto Sfoglia la gallery

Infine, prevediamo la realizzazione di situazioni ricettive. L’intenzione è quindi di renderlo un punto di riferimento a livello turistico e di area geografica, perché sia pubblico e aperto a tutti. Stiamo impostando tutto il lavoro a livello green: è doveroso lavorare su questo concetto attraverso le nuove tecnologie che permettono tra l’altro utilizzi minori di acqua ed energia. Stiamo altresì lavorando per un efficientamento energetico della club house». Ma come si lega la digitalizzazione alla sostenibilità? «n tutto questo processo la digitalizzazione è fondamentale: con Ctc stiamo lavorando alla creazione di processi che permettano di eliminare completamente la carta all’interno del golf club. La collaborazione serve quindi per procedere con un’offerta variegata e
strutturata, per far comprendere che il golf è accessibile a tutti. Era fondamentale avere un gestionale che supportasse queste nostre scelte».

Proprio al Villa Paradiso Golf Club, nella giornata di domenica 22 maggio in occasione di una gara molto importante è stata annunciata la partnership crescente tra Gruppo Colombo e Ctc Systems. Quest ’ultimo è stato infatti sponsor esclusivo della manifestazione, che aveva l’obiettivo di fare avvicinare quante più persone possibili al golf. «Si tratta dello sport più frequentato nel mondo, soprattutto tra America Cina ed Europa - conclude Fiordelisi in veste di presidente del club - Lo possono praticare tutti, dai bambini ai nonni, infatti permette di mettere a contatto diverse generazioni e persone con differenti interessi. Quello di domenica è stato un evento di primaria importanza: ci sono stati ospiti come Gatto Panceri e Giancarlo Kalabrugovic». Vincenzo Fiordelisi e il titolare di Ctc Systems, Nicholas Marmo, sono in prima linea per portare avanti il progetto: «Per noi è un grande prestigio essere affiancati a una realtà come il Gruppo Colombo. Siamo onorati di questo rapporto duraturo e che ora abbiamo rinnovato, c’è una reciproca stima e fiducia. Ciò che stiamo facendo nel golf è di dare strumenti per avvicinare le persone a questo mondo, oltre ai servizi informatici, sostenendo l’obiettivo di Villa Paradiso.

Per quanto riguarda il discorso ecologico, siamo felici di collaborare sia per il mondo del golf sia per implementare il processo di digitalizzazione. La trasmissione documentale, ad esempio, viene sostituita da un sistema più ecologico in cui viene eliminata la carta».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie