Personal branding, perché è importante avere un proprio dominio?

Quando si pensa al proprio personal branding, non sempre si pensa a quanto questo può essere strettamente collegato al proprio dominio. Fattore, che se non è preso in considerazione può portare a una serie di problematiche non da poco conto

Personal branding, perché è importante avere un proprio dominio?
Idee & Consigli 29 Giugno 2021 ore 13:13

Nel corso degli ultimi anni, sono sempre più le persone che utilizzano i social network per ampliare la propria rete di persone. Azione corretta, ma che deve avere un punto centrale dove convogliare tutte le eventuali richieste e/o domande. Senza un dominio che rappresenti alla perfezione il proprio brand, tutto questo non può essere possibile.

La registrazione di domini che rispecchiano il proprio personal branding, sui mercati dove si lavora, è sicuramente una delle azioni da compiere per permettere di rafforzare il proprio brand e allo stesso tempo di convogliare tutte le richieste verso un unico punto.

Per chi non ha ancora registrato nessun dominio a supporto del proprio personal branding, ecco 4 considerazioni che possono convincere anche la persona meno propensa a registrare un dominio di primo livello.

1: Sviluppa il tuo personal branding su un dominio di primo livello

Registrare un dominio .com o .it, oltre a rendere più facile farsi trovare dalle persone che ci cercano, è sicuramente un’azione che permette di tutelare ogni contenuto che si crea. Appoggiare il proprio personal branding su piattaforme esterne e non direttamente sotto il proprio controllo (Facebook o Instagram in primis), può portare a forti limitazioni di visibilità e nel caso di chiusura del profilo personale alla perdita di tutto quello che si è andato a creare.

Al contrario, avere un sito personale è sicuramente “un’assicurazione” che si pone su tutto il materiale che si è creato e si andrà a creare. Una volta che si rinnova il proprio nome a dominio e l’hosting ad esso associato, si è sicuri al 100% della completa visibilità di tutto il materiale che si è andato a creare.

2: Scegli con cura il o i domini che ti andranno a rappresentare

Registrare il nome a dominio perfetto non è sempre semplice, in particolare se è già occupato o il proprio nome non è facile da ricordare. Prima di acquistare un nome a dominio perfetto, è bene pensare con molta attenzione alla sua immediatezza e facilità di assimilazione verso i propri utenti.

Se si è conosciuti con un nomignolo o un nome particolare, anche molto differente dal proprio nome e cognome, può essere opportuno prendere in considerazione anche la registrazione di un dominio per tutelare questa potenziale chiave di ricerca per il proprio brand.

Se il dominio che meglio ci rappresenta è già registrato, è sempre possibile cercare di acquistarlo o trovare una soluzione per ovviare a questo problema. Inserire un trattino tra nome e cognome, inserire un numero o cercare un’estensione differente dalle più comuni. Le possibilità a propria disposizione sono davvero molte.

3: Rendi univoci i canali di comunicazione

Una volta che hai registrato il tuo nome a dominio, è bene mettere al sicuro anche tutti gli altri canali di comunicazione. Prima che lo faccia un’altra persona, è bene registrare un account con il proprio brand su Facebook, Instagram e Linkedin ad esempio. Questo, permette di rendere univoca la propria comunicazione multicanale e allo stesso tempo rafforza la propria brand awareness.

Se si hanno già dei canali social con un nome diverso da quello che si è scelto per il proprio nome a dominio, è una buona idea cambiarli e cercare di unificare il più possibile i “nominativi” dove si comunicano i propri valori aziendali e la propria expertise.

4: Utilizza una mail collegata al tuo dominio

Gmail e tutti gli altri fornitori di caselle email gratuite sono sicuramente utili e preziosi in molte occasioni, ma purtroppo non sono una scelta ottimale se si vuole far risaltare il proprio brand. Per fare questo, è bene scegliere di utilizzare una casella di posta collegata al proprio dominio. In questo modo, ogni volta che si spedisce una mail, si può essere sicuri che la persona che la riceve leggerà il proprio nome a dominio.

Questo ultimo punto può sembrare poco efficace nell’andare a rafforzare il proprio brand, ma è proprio l’esatto contrario. Più una persona legge un nome, più questa persona si ricorderà quel brand associato a una propria esigenza.

Come è facile capire da questa guida, la possibilità di avere a propria disposizione un dominio di primo livello che rappresenta il proprio brand non è un fattore da sottovalutare. Per chi è alla ricerca di un partner affidabile e con un’ampia possibilità di estensioni tra cui scegliere, Serverplan è tra le aziende italiane che sicuramente spiccano per qualità delle proprie offerte e professionalità. Un partner che è in grado di offrire più di 100 estensioni a dominio e che ogni giorno verifica la possibilità di offrire nuove estensioni ai propri clienti.

Necrologie