Prepararsi all’inverno: come riscaldare casa in modo green

Sebbene le alte temperature invoglino a trascorrere giornate ricche di sole e senza pensieri, non è mai troppo presto per pensare di compiere scelte più sostenibili in vista dell’inverno. Scopriamo quindi insieme come ridurre il proprio impatto ambientale e ottimizzare i consumi domestici.

Prepararsi all’inverno: come riscaldare casa in modo green
Idee & Consigli 11 Agosto 2021 ore 11:13

Soluzioni green per scaldare la casa

Meglio il solare o le stufe a pellet? E se avessi una stufa a legna? I termosifoni sono ecologici?

I dubbi in materia di riscaldamento dell’abitazione sono tanti e spesso alcune soluzioni si scontrano con le esigenze di risparmio, vediamo quali sono le scelte migliori quando si decide di diminuire la propria impronta ambientale.

Solare termico per riscaldare l’acqua

Il solare termico utilizza l’energia del sole per produrre acqua calda, trasferendo il calore tra un fluido che circola nel pannello e l’acqua negli impianti di casa, accumulata in un serbatoio. La circolazione del fluido può essere forzata manualmente, tramite il lavoro di una pompa elettrica, oppure può essere naturale. La prima opzione permette di posizionare il serbatoio di accumulo in qualsiasi posizione, senza far caso a dove si trova il pannello, per questo viene reputata più comoda.

Di solito il sistema solare termico integra quello già esistente e tradizionale (es. la caldaia) così da ridurre i consumi energetici. Si tratta quindi di una buona alternativa per chi ha esigenze di risparmio

Stufe a pellet per il riscaldamento

Molti consumatori non sanno che scegliendo una stufa a legna o pellet stanno optando per una soluzione green, eppure è così. Con questo tipo di sistemi, infatti, l’uso delle energie fossili viene sostituito con quello di energie rinnovabili, per cui si tratta di una vera e propria scelta ambientale. Online è possibile approfondire il tema su alcune pagine informative, come ad esempio quella di Vivi energia sulle energie rinnovabili. Il legno viene da sempre utilizzato per scaldarsi e le tecnologie moderne hanno permesso di creare modelli di stufe automatiche in grado di gestire sia il caricamento del combustibile che la pulizia. Generatori di questo tipo sono in grado di risparmiare fino al 50% rispetto a una caldaia tradizione, per cui il vantaggio non è solo ambientale ma anche economico.

Pompe di calore

Se opterete per una pompa di calore sappiate che si tratta del generatore più efficiente ed ecologico sul mercato. È in grado di produrre energia termica che convoglia all’impianto di riscaldamento e recupera il calore dal sottosuolo, dall’aria nell’ambiente o dalla falda acquifera. La pompa di calore è un elettrodomestico che funziona tramite elettricità, ma niente panico! Per ogni kW elettrico consumato le pompe elettriche riescono a produrre 3-6 kWh di energia termica.

Il risparmio tramite la domotica

Un elemento interessante che potrebbe portare un notevole abbassamento delle spese in bolletta è costituito dalla domotica. Dotare la casa di un sistema domotico permette, infatti, di regolare anche da remoto l’accensione e lo spegnimento di ogni elettrodomestico a seconda del nostro stile di vita. In questo modo si evitano sprechi di energia e di calore e si ha un controllo maggiore dei propri consumi.

 

Necrologie