Idee & Consigli
smart working

Smart working: come scegliere la giusta connessione ad internet

Smart working: come scegliere la giusta connessione ad internet
Idee & Consigli 20 Gennaio 2022 ore 14:08

Al giorno d’oggi sono sempre di più coloro che lavorano da casa in smart working e che dunque necessitano di una connessione ad internet performante. Poter navigare in rete è infatti indispensabile ma è altrettanto importante, per gli smart workers, contare su un servizio che sia efficiente e che permetta di evitare spiacevoli inconvenienti. Se la velocità di connessione non è abbastanza elevata, diventa difficile gestire videoconferenze, scaricare file di un certo peso, collegarsi da remoto al gestionale dell’azienda e via dicendo. 

Vale dunque la pena scegliere una connessione che sia adatta allo smart working, anche perché al giorno d’oggi si possono trovare numerose offerte internet a casa dunque non si rischia di spendere di più. Vediamo insieme quali sono le opzioni disponibili attualmente e quali scegliere per lavorare da casa con la massima efficienza.

Tecnologia di connessione: quale scegliere per lo smart working

Al giorno d’oggi le tecnologie di connessione disponibili in Italia sono sostanzialmente 3: fibra ottica, ADSL ed FWA. A seconda dei casi, può risultare più conveniente optare per l’una o per l’altra, dunque vale la pena vedere nel dettaglio quali sono le differenze. 

Fibra ottica

La fibra ottica è attualmente la tecnologia che consente di ottenere il massimo delle prestazioni e della velocità di navigazione. Conviene però verificare sempre la copertura del proprio comune perché sono ancora moltissime le zone che non sono raggiunte dalla fibra ottica. È inoltre opportuno precisare che esiste una grande differenza tra la FTTC e la FTTH. La prima può essere considerata una via di mezzo: più performante dell’ADSL ma meno della vera e propria fibra ottica. Il cavo infatti in questo caso arriva fino all’armadio di distribuzione presente in strada, dopodiché per connettere la casa viene utilizzato il classico filo di rame. Ciò comporta un calo delle prestazioni. La FTTH invece è la vera fibra ottica, che arriva direttamente in casa e garantisce una velocità di navigazione di gran lunga superiore.

ADSL

Al giorno d’oggi l’ADSL può essere considerata piuttosto superata, perché quando possibile conviene scegliere sempre la fibra ottica. Si tratta tuttavia di un’opzione da non scartare perché consente comunque di avere buone prestazioni se si sceglie un operatore serio ed affidabile. 

FWA

Una tecnologia di connessione sempre più richiesta al giorno d’oggi anche dagli smart workers è la FWA, che si basa sulle onde radio anziché sulla linea telefonica cablata. Eolo è uno dei punti di riferimento in Italia per questo tipo di tecnologia, che consente di avere internet veloce anche nei piccoli comuni o nelle località di montagna. Il segnale, viaggiando attraverso le onde radio, può arrivare praticamente ovunque e ci sono altri vantaggi che è in grado di offrire la tecnologia FWA. Essendo del tutto indipendente dalle infrastrutture della Telecom, riesce a garantire sempre al 100% la banda minima. Questo significa che non si rischia mai un calo delle prestazioni, nemmeno nelle ore di punta quando in moltissimi sono connessi ad internet. La tecnologia FWA merita dunque di essere presa in considerazione, specialmente dagli smart workers che lavorano in piccoli comuni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie