Scuola
Scuola

Carate Brianza, cene gourmet a In-Presa per i più bisognosi

Gli allievi della scuola di via Emilia Vergani coinvolti in un interessante progetto di aiuto a famiglie segnalate dall’assessorato ai Servizi sociali del Comune.

Carate Brianza, cene gourmet a In-Presa per i più bisognosi
Scuola Caratese, 12 Aprile 2021 ore 10:54

Gli allievi di «In-Presa» a Carate Brianza ai fornelli per preparare cene gourmet a sostegno delle famiglie più bisognose.

Carate Brianza, la solidarietà inizia a scuola

Ha avuto inizio il 29 marzo alla scuola di via Emilia Vergani il progetto «Cene Gourmet», che vede il coinvolgimento e la collaborazione di numerosi soggetti. Il progetto, che gode del patrocinio dell'Associazione Cuochi Brianza, ha lo scopo di aiutare alcune famiglie che si trovano in difficoltà consegnando cene gourmet realizzate dai ragazzi della scuola. La presentazione nel corso di una conferenza stampa in programma questa mattina, lunedì 12 aprile.

La conferenza stampa a In-Presa
La conferenza stampa a In-Presa (Carate Brianza)

Gli allievi di In-Presa sono stati coinvolti insieme ad altri attori: ristoratori del territorio, associazione Banco Alimentare e panificio «Forno italiano».

Fino a venerdì 23 aprile alcuni ragazzi selezionati da docenti e tutor preparano, presso i laboratori di cucina di In-Presa, cene gourmet per famiglie bisognose segnalate dall'assessorato ai Servizi sociali. Nella preparazione i ragazzi sono coordinati e diretti da chef professionisti che gratuitamente hanno deciso di dare la propria disponibilità alla realizzazione dell'iniziativa.
Una parte delle derrate alimentari sono state donate dall'associazione Banco Alimentare della Lombardia «Danilo Fossati» onlus; la scuola a proprie spese ha deciso invece di integrare le materie prime mancanti alla realizzazione del menù. Il panificio «Forno italiano» donerà il pane fresco per ciascuna cena.

Progetto benefico con chef di fama

Questo progetto, oltre al suo scopo benefico, realizza appieno anche il desiderio della scuola di offrire ai ragazzi occasioni di formazione importanti ed esclusive: ciascuna delle serate proposte permetterà ai ragazzi di avere occasione di cucinare con professionisti chef del territorio. In particolare: Ciro Sequino chef del ristorante Wibe di Monza; Giulio Bisogni, titolare del ristorante PitBeef di Milano; Gilberto Farina, chef patron ristorante La Piana di Carate; Davide Castoldi, consulente chef e docente presso In-Presa e Stefano Nicoletti chef al ristorante «Ostaria alla Torre» di Giussano.

«Questo progetto è un progetto che afferma la speranza. La speranza non è il pensiero di un futuro momento migliore, bensì il riconoscimento, anche in un momento difficile e faticoso, di una verità evidente: il bene c'è sempre», ha dichiarato Chiara Frigeni, coordinatrice didattica di In-Presa.

«Ringrazio In-Presa di averci coinvolto in questo bellissimo progetto. In un momento di grande difficoltà come quello che stiamo attraversando, ancora una volta abbiamo dimostrato di essere comunità, attenta e sensibile ai bisogni dei più fragili», le parole dell’assessore ai Servizi sociali, Cristina Camesasca.

«La grande famiglia dei Cuochi professionisti ,che ormai da diversi mesi ha visto ridotta drasticamente la propria operosità, ha voluto aderire e partecipare attivamente al progetto cercando di essere dei validi maestri per gli alunni che hanno partecipato e soprattutto essere di aiuto alle tante famiglie: un'esperienza umanamente ricca, in un momento così difficile», ha concluso Gilberto Farina, presidente Associazione Cuochi Brianza.

Necrologie