Ritorno in classe

Didattica in presenza e più trasporti: definito in Brianza il piano operativo per il nuovo anno scolastico

Oggi, giovedì 2 settembre, una nuova riunione del tavolo prefettizio. Con l’inizio della scuola sarà avviato anche un monitoraggio.

Didattica in presenza e più trasporti: definito in Brianza il piano operativo per il nuovo anno scolastico
Scuola Brianza, 02 Settembre 2021 ore 17:04

Si è tenuta nella giornata di oggi, giovedì 2 settembre, una nuova riunione del tavolo prefettizio per la didattica in presenza nelle scuole secondarie di secondo grado della Provincia di Monza e della Brianza, convocata dal Prefetto Patrizia Palmisani in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico 2021/2022.

Il piano operativo per l’anno scolastico 2021/2022

Nel corso dell’incontro è stata curata una ricognizione delle misure di contenimento e contrasto del contagio recentemente varate dalle autorità di governo per il settore della scuola (didattica in presenza al 100%; obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie; mantenimento di una distanza interpersonale di almeno un metro, salvo che le condizioni strutturali-logistiche degli edifici non lo consentano) e per quello dei trasporti pubblici (nei territori in zona bianca e zona gialla, capacità di riempimento dei mezzi adibiti al trasporto pubblico dell’80%; obbligo di utilizzo a bordo della mascherina almeno chirurgica).

Scuole superiori: didattica in presenza e trasporti rafforzati

Al fine di dare attuazione a tali disposizioni sul territorio della Provincia di Monza e della Brianza, è stato stabilito che tutte le scuole secondarie di secondo grado (pubbliche, paritarie, centri di formazione professionale) garantiranno la didattica in presenza all’intera popolazione studentesca, adottando una programmazione delle attività che preveda una distribuzione omogenea degli studenti su due orari di ingresso dal lunedì al venerdì (08:00; 09:00) e su un unico orario di ingresso nella giornata del sabato.
Con riferimento al trasporto pubblico locale, sarà pianificato un rafforzamento del servizio in corrispondenza degli orari scolastici, con la previsione di 29 bus aggiuntivi e 200 corse dedicate, per un totale di circa 2.900 km giornalieri aggiuntivi.

"Il lavoro non è concluso"

Al termine dell’incontro, il Prefetto Palmisani ha voluto ringraziare tutti i rappresentanti intervenuti per l’importante risultato raggiunto.

"Lo scorso mese di giugno ci si era posti l’obiettivo del ritorno in aula di tutti gli studenti – ha ricordato il Prefetto – e in questi mesi tutte le componenti del tavolo hanno operato con grande senso di responsabilità nell’interesse
della comunità scolastica. Il lavoro non è tuttavia concluso: con l’inizio della scuola sarà avviato un monitoraggio dell’attuazione del piano operativo, con l’obiettivo di adottare gli eventuali correttivi che dovessero rendersi necessari".

Necrologie