Scuola
Vimercate

La Giunta approva l'Accordo per il Diritto allo Studio: tutte le novità

3,5 milioni di euro per sostenere i progetti didattici, i servizi e l’edilizia scolastica.

La Giunta approva l'Accordo per il Diritto allo Studio: tutte le novità
Scuola Vimercatese, 03 Ottobre 2022 ore 12:36

Sport, servizi psicologici, teatro e post scuola. Sono solo alcuni dei punti chiave dell'Accordo per il Diritto allo Studio approvato dalla Giunta comunale di Vimercate nella seduta dello scorso 28 settembre.

La Giunta approva l'Accordo per il Diritto allo Studio: tutte le novità

Un accordo che contiene le misure di finanziamento e sostegno comunale all’attività didattica, ai servizi e all’edilizia scolastica per un importo complessivo di 3,5 milioni di euro e che, come definito dall'assessore alla Cura delle Persone, Maria Teresa Foà è “costruito su una nuova visione
nella relazione fra Amministrazione Comunale e Scuola, orientato a riattivare e rafforzare le reti della città".
I progetti contenuti in questo Accordo - ha spiegato l'assessore - vedono coinvolti le Associazioni, gli uffici Comunali, gli investimenti strutturali nel favorire e supportare un approccio educativo, pedagogico e didattico aperto alla comunità.

Sport, promozione al centro

La prima delle novità più rilevanti riguarda la promozione dello sport nelle scuole. Dopo la fine della situazione emergenziale dovuta alla pandemia è di nuovo possibile, per l’anno scolastico appena iniziato, vincolare risorse economiche ai progetti sull’educazione motoria e le attività sportive, nella misura di 120.000 euro complessivi.
L’ufficio sport del Comune a sua volta faciliterà la scelta delle attività realizzando un catalogo denominato “Le scuole tra sport e territorio”, che raccoglie l’offerta delle società sportive cittadine, dal quale le scuole potranno attingere per scelte.

"Tutti per uno oltre la scuola"

Sul fronte della progettualità educativa, come già annunciato in estate, il Comune, in partnership con gli Istituti scolastici, la cooperativa Aeris e l’Associazione Ippocampo è stato ammesso, con il progetto “Tutti per uno oltre la scuola”, del valore di 88.000 euro, al cofinanziamento regionale per l’80%. Il progetto è destinato agli alunni delle secondarie di primo grado, per rispondere ai bisogni didattici ed educativi emersi, in particolare, in concomitanza dell’emergenza sanitaria Le attività previste (cineforum, laboratori tematici, doposcuola educativi, tutoring a favore del successo scolastico) si svolgono in orario extrascolastico ma in diretta continuità con l’attività scolastica, con la possibilità, da parte dei partecipanti, di usufruire della mensa.

Il progetto contro violenza verbale e fisica

Alle classi quinte della scuola primaria e alle prime della secondaria di primo grado, l'Associazione la Comunità Nuova Onlus propone “Io tifo positivo”, iniziativa che coinvolge ragazzi e famiglie con interventi in classe e due eventi sportivi, finalizzata alla prevenzione di qualsiasi forma di violenza verbale e fisica e alla diffusione di una diversa cultura del tifo, attraverso la promozione dei valori dello sport e principi ispiratori delle relazioni umane, con un focus particolare sul rispetto delle regole e sui comportamenti inclusivi.

Assistenza psicologica e bisogni edicativi speciali

“L’assistenza psicologica scolastica ricopre particolare evidenza in questo accordo”, puntualizza Foà – “Servizio a maggior ragione necessario dopo un periodo di emergenza di due anni, che ha aggravato le problematiche psicosociali dei giovani”.

Il servizio di psicologia scolastica, coordinato dagli uffici educazione e formazione e servizi sociali, è assicurato con un monte ore settimanale di 60 ore, suddivise su tre psicologi operativi in tutti gli Istituti Comprensivi.

L’assistenza educativa scolastica è l’impegno e l’investimento per garantire la pari opportunità formativa garantendo interventi mirati a favore di una pluralità di studenti che manifestano bisogni educativi speciali.

Spiega l’Assessore Foà: “Il protocollo operativo del servizio di Assistenza Educativa Scolastica è stato rivisto e rinnovato. L’obiettivo primario è quello di favorire e sostenere l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con Bisogni Educativi Speciali per favorire la loro piena partecipazione alle attività scolastiche. Da quest’anno abbiamo aperto il servizio anche gli alunni che non hanno certificazione di disabilità, ma con particolari bisogni educativi speciali”.

E un progetto legato al teatro

La collaborazione con le associazioni del territorio si esprime anche in un progetto nuovo legato al teatro. “Magico teatro”, promosso da ArteVox e teatro di Oreno vuole fornire agli alunni un’esperienza di grande valore culturale, emozionale e di crescita. Palazzo Trotti ha previsto un sostegno economico affinché i bambini e i ragazzi delle scuole di Vimercate possano vivere e sperimentare l’esperienza del teatro e dello spettacolo dal vivo, nei modi e nei luoghi stabiliti dalle scuole e dai docenti.

Il servizio post scuola

Fra i servizi al diritto allo studio la novità dell’anno scolastico appena iniziato riguarda il post-scuola, aumentato di mezz'ora (ora termina alle 18.30) con tariffazione stabilita in base alle fasce ISEE. Il servizio si svolge con un progetto formativo di laboratorio concordato con la cooperativa Aeris, che lo gestisce.
Il post scuola è aperto anche per la scuola dell'infanzia, con circa 30 iscritti, presso il Centro GiroGiroTondo, gestito da GaiaCoop, con trasporto gratuito presso la struttura. “Un servizio innovativo e sperimentale”, spiega Foà – “che privilegia il diritto al gioco e alla socializzazione”.

Educazione alla cittadinanza

Le novità riguardano anche l’educazione alla cittadinanza.
La riproposizione del Consiglio Comunale dei Ragazzi va a integrare i progetti già consolidati con ANPI (sulla memoria) e Agende Rosse (sula legalità e la lotta alle mafie).

Il progetto è rivolto alle classi quinte della scuola primaria e sulla totalità della secondaria di primo grado che, grazie al supporto di educatori e dai docenti. I rappresentanti saranno eletti nelle classi e lavoreranno ad assumere formalmente un Regolamento, uno Statuto e delle modalità organizzative, sempre in relazione stretta con un rappresentante dell’Amministrazione comunale.

Prosegue il sostegno e l’impulso all’innovazione. Alle scuole “Montessori” e “Senza zaino” si aggiungono il progetto “DADA-logica” e gli interventi della Didattica all’Aperto, che hanno impegnato l’Amministrazione Comunale fin dall’inizio del 2022 e sono giunti a conclusione per l’apertura delle scuole a metà settembre, in tutti i 13 plessi scolastici, con un impegno economico di 710.000 euro, ricavato da risorse residue del bilancio 2021 e da stanziamenti statali destinati ad interventi relativi all’emergenza COVID 19.

La presentazione a fine ottobre

I contenuti dell’Accordo licenziato dalla Giunta saranno approfonditi e presentati ai consiglieri comunali in una seduta della Commissione Persona e Cittadino a fine ottobre, con seduta che - ricordiamo - è aperta anche al pubblico.

Seguici sui nostri canali
Necrologie