Lavori in corso

Lissone: lavori in corso nelle scuole in vista della riapertura di settembre

250 mila euro stanziati per gli adeguamenti alla normativa antisismica e antincendio si aggiungono al piano d’interventi da 830mila euro per manutenzione ordinaria e riqualificazione in funzione delle norme anti-contagio Covid-19.

Lissone: lavori in corso nelle scuole in vista della riapertura di settembre
Monza, 17 Agosto 2020 ore 18:22

Sono in pieno svolgimento nel comune di Lissone gli interventi manutentivi che stanno interessando la quasi totalità degli istituti scolastici cittadini in vista della riapertura di settembre. Pur non rientrando specificatamente nella categoria dei lavori in quanto trattasi di indagini e saggi ispettivi, il Comune ha affidato anche le verifiche sismiche di diverse scuole.

Verifiche tecniche in diverse scuole di Lissone in vista delle riaperture di settembre

Proprio in questi giorni si sono infatti concluse le operazioni di verifica tecnica della sicurezza strutturale e analisi della vulnerabilità sismica di 8 edifici scolastici di proprietà comunale. Le verifiche hanno interessato l’asilo nido comunale Tiglio e le scuole dell’infanzia Cagnola, Penati, Tiglio, Volturno, ovvero presso tutte le strutture
statali dell’infanzia presenti sul territorio comunale. Inoltre ulteriori controlli sono stati effettuati nei plessi della scuola primaria Moro, S. Mauro, Buonarroti, Dante. Le operazioni di verifiche sismiche delle 8 scuole lissonesi hanno comportato un investimento complessivo di 140.000 euro.

Manutenzioni straordinarie

Lavori in corso invece nella scuola secondaria e palestra ‘E. Farè’, dove sono in atto interventi di manutenzione straordinaria per i quali sono stati destinati 116.000 euro. In particolare, gli interventi alla Faré riguardano sia l’adeguamento antincendio (scuola e palestra) che il rifacimento dell’impianto elettrico e di illuminazione della palestra. I lavori presso la scuola verranno terminati entro il 14 settembre; per quanto riguarda la palestra, è possibile il termine delle opere in parte oltre tale data.
I lavori, programmati nei mesi scorsi, rientrano in un più articolato piano di messa in sicurezza degli edifici scolastici lissonesi.

“L’attenzione verso la sicurezza degli edifici scolastici è massima – sottolinea il Sindaco di Lissone Concettina Monguzzi a conclusione di un sopralluogo effettuato nella giornata odierna in alcuni dei plessi interessati dai lavori di manutenzione -. A dimostrazione di ciò, il Comune ha stanziato quasi 250mila euro per il consolidamento degli elementi strutturali delle scuole. La scuola, infatti, è il luogo dove cresce il nostro futuro a cui vogliamo garantire sicurezza e serenità. La scelta di effettuare i lavori durante l’estate vuole tutelare il regolare svolgimento delle attività didattiche e non interferirà con le lezioni che potranno riprendere il prossimo 14 settembre”.

Interventi anti Covid-19

I 250 mila euro stanziati per gli adeguamenti alla normativa antisismica e antincendio si aggiungono al piano d’interventi da 830mila euro per manutenzione ordinaria e riqualificazione straordinaria che ha riguardato tutti i plessi degli istituti cittadini, finalizzati anche all’adattamento delle strutture esistenti in funzione anti-contagio Covid-19.
“Complessivamente lo stanziamento per le scuole della città per lavori eseguiti nel corso del 2020 sfiora il milione e 100mila euro – prosegue il Sindaco -. Ai fondi già destinati dall’Amministrazione Comunale all’esecuzione di lavori di manutenzione, accuratamente programmati nei mesi precedenti, sono stati aggiunti ulteriori stanziamenti per gli adeguamenti delle strutture e degli arredi scolastici in funzione anti-contagio oltre che per la realizzazione dei nuovi camminamenti di accesso e di uscita, resi necessari e improrogabili per consentire ai nostri bambini e ai nostri ragazzi di ritornare in aula in completa sicurezza a settembre”.

11 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia