Scuola
La firma a Monza

Una partnership per favorire l'apprendistato duale nelle scuole

Un accordo grazie al quale, per i giovani degli istituti tecnici e professionali del territorio, sarà più facile entrare nelle aziende per imparare il lavoro sul campo, senza rinunciare a conseguire il titolo di studio.

Una partnership per favorire l'apprendistato duale nelle scuole
Scuola Brianza, 06 Settembre 2022 ore 17:34

Un accordo di partnership per la promozione dell’apprendistato duale nelle Scuole secondarie di II grado della Provincia di Monza e Brianza. E' quello che è stato firmato oggi, martedì 6 settembre, tra l'ufficio Scolastico Territoriale di Monza Brianza e le fondazioni di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, i Collegi tecnici dei periti industriali, geometri, agrari e professionali e agrotecnici del territorio.

Apprendistato duale, di cosa si tratta

L’apprendistato duale rappresenta una tipologia di contratto che consente ai giovani di frequentare un percorso di formazione professionale per conseguire un titolo di studio di istruzione secondaria di secondo grado con contenuti teorici allineati alle esigenze dei settori produttivi primario, secondario e terziario e contemporaneamente essere assunti come apprendisti, anticipando l'ingresso nel mondo del lavoro.

Questo innovativo accordo rappresenta per le imprese l’occasione di formare giovani lavoratori e inserirli nella propria azienda, secondo le proprie peculiarità ed essendo supportati da incentivi economici, retributivi e fiscali. L’accordo di collaborazione definisce strategicamente diverse azioni di intervento: in primo luogo la collaborazione con le istituzioni preposte allo scopo di favorire un rinnovato scambio di esperienze e culture tra gli istituti di istruzione superiore e il mondo del lavoro; uno stimolo all’innovazione, all’imprenditorialità e alla creatività e un supporto ai neo-diplomati nell’acquisizione di conoscenze e competenze adeguate alle richieste del mercato del lavoro.

Un accordo grazie al quale, per i giovani degli istituti tecnici e professionali del territorio, sarà più facile entrare nelle aziende per imparare il lavoro sul campo, senza rinunciare a conseguire il titolo di studio.

Il commento di Coldiretti e di Confimi

“Fin da quando l’Ufficio Scolastico Territoriale di Monza e della Brianza ci ha invitato ad essere partner del progetto, abbiamo aderito da subito con entusiasmo perché crediamo che l’apprendistato duale possa rappresentare uno strumento utile a favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e per accompagnare l’ingresso di nuove professionalità nelle nostre imprese” - ha sottolineato Umberto Bertolasi, direttore della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza, presente oggi alla firma dell’accordo di partnership per la promozione dell’apprendistato duale negli uffici dell’UST di Monza.

“Ringraziamo l’Ufficio Scolastico – conclude il direttore Bertolasi – per aver coordinato un progetto che rappresenta una sfida importante per il sostegno ai futuri tecnici e professionisti e un’opportunità di crescita e di ricambio generazionale per le imprese che, nel nostro caso, sono quelle della filiera agroalimentare”.

Soddisfatta anche Laura Parigi, di NPI Italia e responsabile del Gruppo Scuola-Formazione di Confimi Monza e Brianza, presente alla firma con il presidente Franco Goretti, titolare di Assograph Italia Group.

“Il Gruppo Scuola-Formazione di Confimi Monza e Brianza che coordino, fin dall’insediamento, si è adoperato per creare un ponte tra le imprese associate e gli Istituti scolastici presenti sul nostro territorio. Questo progetto, nato per volontà dei Dirigenti dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Monza e Brianza, che pone al centro l’Apprendistato Duale quale strumento di sviluppo delle competenze dei nostri giovani, ci stimola ad adoperarci per incrementare ulteriormente le attività della nostra associazione al fine di rafforzare e valorizzare ancora di più la relazione fra il mondo dell’istruzione e quello del lavoro e dell’impresa”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie