Novità dopo la riunione

Usmate Velate: riapertura delle scuole in sicurezza, definite le modifiche nella viabilità

Nel frattempo proseguono le opere di manutenzione che stanno interessando i plessi Casati e Renzi.

Usmate Velate: riapertura delle scuole in sicurezza, definite le modifiche nella viabilità
Vimercatese, 27 Agosto 2020 ore 11:58

Usmate: riapertura delle scuole in sicurezza, definite le modifiche nella viabilità. Nel frattempo proseguono le opere di manutenzione che stanno interessando i plessi Casati e Renzi.

Usmate Velate: riapertura delle scuole in sicurezza

Non solo interventi strutturali all’interno delle scuole, ma anche modifiche nella viabilità circostante ai plessi scolastici per garantire a bambini e genitori di poter entrare ed uscire in totale sicurezza.

Nella mattinata di ieri, mercoledì 26 agosto, si è tenuta in Comune una riunione che ha visto seduti al tavolo l’assessore con delega alla Sicurezza, Pasquale De Sena, l’assessore con delega al Patrimonio Edilizio Comunale, Mario Sacchi, il vicecomandante della Polizia Locale, Giuseppe Panzitta, il Dirigente Scolastico Daniele Fumagalli e la responsabile di servizio dell’Ufficio Scuola del Comune di Usmate Velate, Vania Maggiolini.

“Ringrazio tutte le persone che, ciascuna per il proprio ruolo, hanno fattivamente collaborato per giungere all’obbiettivo di rientrare a scuola in totale sicurezza – afferma Lisa Mandelli, sindaco di Usmate Velate – il conto alla rovescia si avvicina e progressivamente tutti i tasselli si stanno allineando. Nonostante una normativa in continua evoluzione, il lavoro di squadra ha portato all’importante risultato di definire strategie, interventi e nuove soluzioni che vanno nella direzione di rassicurare studenti e famiglie”.

Modifiche alla viabilità

La necessità di evitare possibili affollamenti di studenti all’ingresso delle scuole ha portato a studiare formule ad hoc per singolo plesso. Le modifiche principali riguarderanno gli alunni della scuola primaria di Usmate, regole tassative
che dovranno essere rispettate da tutti. Dalla collaborazione di tutti i coinvolti dipenderà infatti il buon esito della pianificazione studiata. Chi arriverà in pullman scenderà alla fermata abituale ed entrerà in classe da via Mirasole, chi giungerà a piedi o col Piedibus potrà utilizzare sia l’ingresso principale che quello di via Fiume.

Per i genitori che accompagnano a scuola i figli in auto, saranno due le alternative.  La prima – che riguarderà esclusivamente gli accompagnatori dei bambini di prima e di seconda – prevede la possibilità di portare il bambino fino all’ingresso principale della scuola, da dove potrà entrare autonomamente. La seconda – che riguarda gli accompagnatori dei bambini di terza, quarta e quinta – prevede l’utilizzo del parcheggio di via Per Vimercate, da dove sfruttando il nuovo passaggio pedonale si potrà giungere all’ingresso della scuola in totale sicurezza. L’ingresso sarà scaglionato anche dal punto di vista dell’orario, con le prime e le seconde che entreranno in aula prima degli altri.

Scuole di Velate

Poche variazioni per la primaria di Velate, dove gli studenti che arrivano a scuola col Piedibus potranno continuare ad utilizzare gli ingressi di via Brina e via Dante; stessa scelta per chi utilizzerà l’auto, con a disposizione entrambi gli accessi.
Modifiche anche per la scuola secondaria di primo grado dove si utilizzeranno 3 ingressi, separati fra loro. Il pullman porterà gli studenti nei pressi dell’ingresso di via Luini, chi proverrà in auto potrà usare via Bartali o viale Europa a seconda che provenga da Usmate o da Velate. Anche in questo caso, gli ingressi saranno separati anche dal punto di vista dell’orario. Nessuna problematica particolare riguarda la scuola dell’infanzia e le uscite dai plessi, dove già gli orari risultano scaglionati.

“E’ stato un incontro particolarmente costruttivo, finalizzato a individuare le migliori soluzioni attuabili fin dal primo giorno di scuola – sottolinea l’assessore De Sena – Un importante lavoro di pianificazione che la scuola, in accordo col Comune, renderà noto alle famiglie prima dell’inizio delle lezioni. Abbiamo ragionato nell’ottica di evitare assembramenti e, al tempo stesso, di venire incontro alle esigenze dei genitori”.

Gli interventi strutturali

Nel frattempo, stanno proseguendo gli interventi che interesseranno la scuola Renzi dove, per un importo complessivo di 40mila euro, verranno completamente rimessi a nuovo tre servizi igienici. I lavori principali si stanno concentrando sul bagno delle bambine dove verranno rimessi a nuovo gli impianti e tutti i sanitari, oltre alla posa delle nuove piastrelle che conferiranno al bagno un aspetto completamente nuovo. Medesimo intervento riguarderà altri due bagni del plesso proseguendo un rinnovamento generale della struttura.

Pressoché concluso l’intervento di rifacimento del tetto che ha interessato il Palazzetto polifunzionale di via Luini, collegato all’Istituto Comprensivo “Lina Mandelli” e utilizzato dagli studenti e dagli sportivi.
Prosegue invece con la fase di ultimazione il massiccio intervento di efficientamento energetico che sta riguardando la Scuola “Casati”: gli operai hanno terminato il rifacimento del manto di copertura e la posa dei nuovi serramenti, manca ora l’ultimazione delle opere col tinteggiamento delle facciate esterne.
“Interventi per i quali il costo complessivo sfiora i 700mila euro – commenta l’assessore Sacchi – A dimostrazione dell’estrema attenzione che il Comune pone sulle scuole, intervenendo con soluzioni migliorative a lungo termine confermando uno sguardo di particolare attenzione verso le più giovani generazioni”.

3 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia