Sport
Match in trasferta

Alla vigilia di Roma - Monza parla mister Stroppa

Viaggio in trasferta allo stadio Olimpico dove li attende un match complicato sotto ogni punto di vista: fisico, tattico, strategico e psicologico.

Alla vigilia di Roma - Monza parla mister Stroppa
Sport Monza, 29 Agosto 2022 ore 16:40

Dopo tre sconfitte consecutive il Monza prova a trovare la concentrazione per affrontare domani - martedì 30 agosto - il turno infrasettimanale di Serie A contro una delle squadre più forti, la Roma.

Alla vigilia di Roma Monza parla mister Stroppa

Viaggio in trasferta allo stadio Olimpico dove li attende un match complicato sotto ogni punto di vista, non solo fisico, tattico, strategico ma anche psicologico. A fare il punto della situazione è stato in queste ore mister Stroppa che ha incontrato la stampa senza nascondere le difficoltà a cui la squadra biancorossa andrà in contro nel corso dei novanta minuti di gioco ma sottolineando l'importanza del lavoro fatto e di guardare alla competizione con serenità.

Certo non c'è stato moltissimo tempo per prepararsi, come ha sottolineato anche Stroppa, ma un paio di ragazzi hanno recuperato e lo spirito è quello di proseguire sulla falsariga della partita precedente, cercando di non commettere errori banali.

"Sappiamo bene con che squadra andiamo a giocare. La forza della Roma è il corale, il gioco, l'individualità, la gamba che hanno in campo. Tutte caratteristiche delle grandi squadre con capacità individuali nelle scelte straordinarie".

I ragazzi di Stroppa in questi giorni hanno lavorato duramente, cercando di prepararsi soprattutto a rispondere ai calci piazzati e ai corner

"Calciano veramente bene e sono fortissimi sulle palle inattive. E' un aspetto che abbiamo visto e preparato" - ha sottolineato il mister.

Il mercato

Poi qualche battuta sul mercato...

"Secondo me la rosa non è completa e paghiamo lo scotto dei nuovi che non sono nella condizione migliore. Ho cercato di completare la rosa; con qualche aggiustamento la squadra diventa ancora più competitiva rispetto ad ora".

Ad ogni modo, ha sottolineato Stroppa in chiusura "in questo percorso le tre sconfitte non pesano, occorre lavorare su quello che bisogna fare anche perché siamo ancora in una fase di costruzione di una nostra identità. Non nascondo le difficoltà ma bisogna lavorare e credere in quello che si fa. Contano i risultati e fare in modo che questa mentalità e serenità ci siano".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie