Sport
Sociale

Allo Spazio Rosmini di Monza va in scena il torneo inclusivo di bocce

Diciotto squadre, tutte formate da persone con disabilità, protagoniste del maxi torneo che durerà fino alla primavera prossima.

Allo Spazio Rosmini di Monza va in scena il torneo inclusivo di bocce
Sport Monza, 16 Dicembre 2022 ore 15:26

Diciotto squadre, tutte formate da persone con disabilità, insieme allo Spazio Rosmini di Monza per partecipare ad un maxi torneo di bocce. A ideare questa bella iniziativa, che si snoderà su tre gironi, sono state le cooperative sociali L’Iride e La Nuova Famiglia di Monza. Il calendario degli incontri si dipanerà fino alla prossima primavera con un regolamento studiato nei dettagli e ovviamente un parterre sempre più folto di amici e parenti pronti a scatenarsi con il tifo.

iride_cse1_seconda squadra
Foto 1 di 10

iride_cse

iride_cse1
Foto 2 di 10

iride_cse

coop_gioele
Foto 3 di 10

coop. Gioele

casa_iride
Foto 4 di 10

casa Iride

arconauta
Foto 5 di 10

arconauta

il_brugo
Foto 6 di 10

Il brugo

nuova_famiglia2
Foto 7 di 10

Nuova Famiglia

seme_biassono
Foto 8 di 10

Seme di Biassono

iride_cse_boccaccio
Foto 9 di 10

Iride Cse

nuova_famiglia_tutti
Foto 10 di 10

Nuova famiglia

Allo Spazio Rosmini di Monza va in scena il torneo inclusivo di bocce

“Grazie al prezioso sostegno della Rete Tiki Taka che ha permesso la nascita e il consolidarsi di importanti relazioni tra gli Enti, si è riusciti a dar vita a un campionato che conta squadre provenienti da 9 cooperative del territorio di Monza Brianza - spiega Claudia Valtorta, Direttrice della Cooperativa L’Iride - Fondamentale il contributo dello Spazio Rosmini con il Presidente della Bocciofila, Cesare Russomanno, che si è speso per rendere i campi sempre più accessibili”.

"Nei momenti di condivisione nascono bellissime cose"

“Il gioco delle bocce è incluso nella programmazione educativa dei ragazzi, siamo partiti da lì e abbiamo organizzato un primo torneo “Sbocciando” tra alcune cooperative della zona, la scorsa primavera; il tutto si è riassunto in un’unica giornata ma ha acceso il desiderio di pensare più in grande – spiega Annalisa Calcagni, educatrice di Casa L’Iride - Nei momenti di condivisione nascono cose bellissime, colpisce molto percepire un tifo sempre frizzante e la responsabilità che sentono le squadre nel lanciare ogni singola boccia, sembrerà banale ma ciò che si genera non lo è affatto, c’è chi scopre un talento e chi un amico in più”.

"Già si sta sognando la prossima edizione"

Daniele Panetta educatore de La Nuova Famiglia aggiunge: “Oltre al momento sportivo ci sarà una sorta di terzo tempo conviviale per creare ulteriori opportunità di incontro e dare continuità alle relazioni amicali costruite giocando. L’organizzazione è stata complessa ma l’entusiasmo è tale che già si sta sognando una prossima edizione. C’è anche un gruppo Facebook dove condividiamo l’avanzamento del campionato; tra i ragazzi c’è chi si studia i colpi su Youtube e poi arriva al Rosmini a provarli e metterli in atto in gara”.

Saranno premiati i primi tre team classificati

Le squadre che avranno accesso alla fase finale verranno incrociate in un tabellone con sfide a eliminazione diretta. Giocata la finalissima, saranno premiate i primi 3 team classificati, mentre ogni giocatore riceverà in premio una medaglia di partecipazione.

Seguici sui nostri canali
Necrologie