Atletica Monza non si ferma: “Insieme ce la faremo”

La società sportiva cittadina mette in atto diverse iniziative per coinvolgere i giovani

Atletica Monza non si ferma: “Insieme ce la faremo”
Monza, 09 Aprile 2020 ore 16:52

Le gare sono sospese, gli allenamenti sono vietati, ma Atletica Monza non si ferma.

I “grandi” come fanno?

Al momento, l’atletica, così come tutti gli sport vive un momento di blocco totale.  Anche le imminenti elezioni alle cariche federali nazionali e territoriali sono state rimandate  a data da destinarsi. A oggi sembra difficile anche solo ipotizzare una data futura di ripresa delle attività.  E la situazione per gli atleti professionisti non è di certo positiva, sul piano sportivo: dopo un primo periodo in cui si sono potuti allenare in pista (o meglio, nei pochi impianti aperti),  con il DPCM del 4 aprile anche questa possibilità è stata preclusa. Così Giorgio Ripamonti, tecnico di Atletica Monza e della Nazionale: “Gli atleti di interesse nazionale che alleno (Linda Olivieri, Lorenzo Perini, Mattia Montini, Linda Guizzetti e Rebecca Sartorindr) erano riusciti ad allenarsi, con  autorizzazione delle autorità competenti e ovviamente da soli, sulle varie piste aperte del nord Italia. Con la chiusura delle piste sono iniziati i problemi, nel senso che bisognerà ‘inventarsi’ un tipo di allenamento adatto agli spazi ristretti di un appartamento e al massimo di un giardino in modo da tenersi per lo meno in forma. Tutto ciò premettendo che il mio team si attiene scrupolosamente a tutte le indicazioni in materia COVID e alle indicazioni della Federazione. Quest’ultima, tra l’altro, a oggi prevede un calendario di gare che inizieranno a luglio e che includono ancora lo svolgimento degli Europei a Parigi, a fine agosto. La speranza c’è… Staremo a vedere”.

Tutto fermo, quindi?

Non per Atletica Monza, che affronta il momento difficile in modo propositivo, consapevole dell’importante ruolo che anche una società sportiva può svolgere fra i giovani, soprattutto in questo periodo. “Dopo un iniziale periodo di smarrimento, abbiamo potuto constatare che da parte di molti ragazzi iscritti alla nostra società si manifestava il desiderio e l’esigenza di riallacciare i rapporti con i propri compagni di allenamento e con gli allenatori”, le parole di Martina Arosio, allenatrice di Atletica Monza. Così, la società ha pensato di proporre ai propri iscritti alcune attività da svolgere rigorosamente “a distanza”. Allenatori e dirigenti della società cittadina hanno elaborato un vero e proprio masterplan, un programma suddiviso in attività settimanali di allenamenti svolti online grazie a piattaforme di videoconferenza, programmi di allenamento inviati agli atleti da svolgere singolarmente, sfide di abilità divertenti adatte soprattutto alle categorie giovanili.

Alcune delle giovani portacolori di Atletica Monza

Il “piano dell’opera”

Alcune di queste attività saranno disponibili a chiunque, anche non iscritto ad Atletica Monza, voglia tenersi in forma o voglia semplicemente conoscere la nostra realtà. Lo schema proposto sarà il seguente:

  • AM racconta – curiosità sul mondo dell’atletica e della società
  • AM challenge – gli allenatori di Atletica Monza ti sfidano in prove di forza, abilità o coordinazione. Mettiti alla prova!
  • AM alleniamoci insieme – Video lezioni per bambini dai 5 ai 12 anni con proposte di allenamento varie da svolgere dalla propria casa
  • AM si allena – Scopri gli allenamenti degli atleti AM per avere spunti per i tuoi allenamenti. Indicato per i ragazzi dai 13 anni in su

Sarà sufficiente collegarsi agli strumenti social di Atletica Monza (quindi al sito www.atleticamonza.it oppure ai canali Facebook e Instagram di AM) per poter partecipare o dare un’occhiata alle proposte. “Naturalmente siamo consapevoli che questi sono solo dei palliativi alla vera essenza del nostro sport – dice Luca Barzaghi, presidente di Atletica Monza e vicepresidente Fidal Lombardia – Teniamo anche in considerazione che, una volta superata l’emergenza, il percorso verso la normalità sarà lento, graduale e comporterà grossi cambiamenti delle nostre abitudini e decisioni. Ciò nondimeno siamo sicuri che in questo periodo di stop possano emergere alcuni dei valori migliori del nostro sport, fra cui la resistenza e lo spirito di squadra. Da parte nostra, vogliamo dare il nostro piccolo contributo per poter gridare tutti insieme ‘Ce la faremo’”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia