Ciclismo

Coppa Agostoni, l’edizione 2020 si farà: e sarà speciale

Il Trittico Lombardo diventa una gara unica, che toccherà Lissone, Legnano e Varese

Coppa Agostoni, l’edizione 2020 si farà: e sarà speciale
Brianza, 14 Maggio 2020 ore 12:08

La Coppa Agostoni 2020 si correrà. Anche se in una versione molto particolare.

Trittico Lombardo

Un anno difficilissimo per tutti, ciclismo compreso. Non ci sono corse in tutto il mondo dall’inizio di marzo e l’Unione Ciclistica Internazionale ha stabilito che non ce ne saranno fino all’inizio di luglio. Per forza di cose, l’intero calendario mondiale è stato ristrutturato (con il Giro d’Italia che, ad esempio, si terrà nel mese di ottobre). A farne le spese anche la Coppa Agostoni, classica organizzata dallo Sport Club Mobili Lissone che tradizionalmente è una delle gare che compongono il Trittico Lombardo. Un primo rinvio è stato inevitabile, sia per la prova brianzola che per Coppa Bernocchi e Tre Valli Varesine. Con la situazione che sembra migliorare, quantomeno in Europa, si può anche pensare a delle soluzioni alternative.

Tutti insieme

Eccola, la soluzione. Una gara unica, che riunisca le tre corse lombarde e che dia comunque riconoscimento agli sforzi degli organizzatori. La prova, che si chiamerà Grande Trittico Lombardo 2020, dovrebbe essere prevista per martedì 22 settembre. Una vera e propria pre-mondiale, visto che la prova in linea dei Campionati iridati è invece prevista per domenica 27 settembre. C’è anche una possibilità che si corra il 18 agosto, nell’eventualità in cui il Giro di Lombardia venga sposato in estate (attualmente è in calendario per il 31 ottobre). Il percorso del Grande Trittico Lombardo 2020 toccherà probabilmente tutte le città che caratterizzano le gare originali, quindi Legnano, Lissone, Saronno e Varese.

L’entusiasmo

Così i presidenti delle società organizzatrici, Sc Alfredo Binda, Us Legnanese 1913 e Sport Club Mobili Lissone: “Vogliamo dare un segnale forte di come in questo momento di grande difficoltà sociale ed economica la solidarietà e la collaborazione tra società sportive può davvero fare la differenza – dicono all’unisono Renzo Oldani, Luca Roveda e Silvano Lissoni –  Vorremmo creare una nuova opportunità e una nuova occasione di crescita per lo sport, per il nostro territorio e anche per tutte le realtà economiche che saranno al nostro fianco. Un evento unico che entrerà nella storia del ciclismo”.

Nel 2019 la gara lissonese (che quest’anno avrebbe dovuto originariamente corrersi il 5 settmbre) era stata vinta dal bielorusso Alexandr Riabushenko.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia