Sport
La partita

Coppa Italia Serie D, la Leon sconfitta dalla Virtus CiseranoBergamo

All’esordio in stagione il risultato finale è di 5-1 per la Virtus CiseranoBergamo.

Coppa Italia Serie D, la Leon sconfitta dalla Virtus CiseranoBergamo
Sport Vimercatese, 13 Settembre 2021 ore 10:23

Una sconfitta pesante per la Leon nella prima gara ufficiale di questa stagione. Il primo turno preliminare di Coppa Italia Serie D ha visto scendere in campo la squadra brianzola contro la Virtus CiseranoBergamo.

Coppa Italia Serie D, la Leon sconfitta dalla Virtus CiseranoBergamo

Una sfida che sa molto di anticipo di campionato, visto che entrambe le squadre, in questa stagione, sono state inserite nel girone B. All’esordio in stagione in Coppa Italia risultato finale è di 5-1 per la Virtus CiseranoBergamo. Un risultato da accettare visto quanto hanno saputo esprimere in campo entrambe le compagini, con la
Virtus molto più organizzata ed abile a creare gioco e a finalizzare le azioni rispetto alla Leon.

La cronaca del primo tempo

Leon è partita subito molto forte, con un’azione pericolosa dalla destra con Leotta dopo pochi secondi dal fischio d’inizio. Al 3’ azione pericolosa della Virtus con una palla persa fuori dall’area di rigore da parte dei leoni, ma
Ambrosini sbaglia e calcia alto. Risponde subito la compagine brianzola con un grande pallone calciato da Paparella quasi dal dischetto che finisce alto sopra la traversa. Si passa da una parte all'altra del campo velocemente. Al 7’ episodio decisivo. Da un’azione nata dal corner il numero 10 della Virtus insacca in rete il pallone. La Leon cerca di reagire immediatamente, e al 10’ dalla sinistra arriva un ottimo pallone per Jacopo Ferrè che si gira, calcia ma non trova la porta. Quattro minuti dopo succede di tutto. Punizione per la Virtus CiseranoBergamo con Selvatico che colpisce un doppio palo. Ma è un minuto dopo che la Leon subisce il raddoppio: ancora Confalonieri, che su errore dei nostri non sbaglia e in rovesciata insacca in rete.

I ragazzi di Motta cercano nuovamente di reagire al gol subito con diverse incursioni che arrivano dalla sinistra. Al 17’ iniziativa di Barchi che effettua un lancio lungo, ci arriva di testa Leotta, ma il pallone è troppo centrale e finisce nelle mani del numero uno della Virtus. Al 20’ arriva il terzo gol. Dopo una mischia in area e un’ottima parata da parte di Martignoni, sulla respinta arriva prima Tonoli che infila il pallone in rete. Al 22’ arriva la reazione dei brianzoli. Punizione sui trenta metri battuta da J. Ferrè, ci arriva Paparella che viene messo giù dal difensore avversario. Dagli undici metri va capitan Bonseri che non sbaglia e la mette all’angolino. Al 31’ ancora un gol della Virtus CiseranoBergamo. Ambrosini in velocità supera Concina e calcia un bel diagonale. Al 42’ un’altra buona parata di Martignoni che impedisce ad Ambrosini di segnare una doppietta.

Il secondo tempo

Dopo neanche 30 secondi arriva un’azione pericolosa dei padroni di casa sempre con Confalonieri. Al 10’ iniziativa di Achenza che compie un buon recupero e si porta in avanti, apre per A. Ferrè che calcia e ottiene un importante
corner. Al 15’ arriva un altro calcio di rigore, questa volta per la Virtus. A tirare va Bardelloni che calcia angolato, ma è bravissimo Martignoni a respingere. Al 33’ arriva un grande tiro a giro di Ronchi, qui ottima parata di Colleoni che nega il gol al giocatore brianzolo. Nei minuti finali arriva un altro gol per i padroni di casa. Russo di testa infila in rete il pallone del 5-1.

Mister Motta: Analizzeremo la gara e gli errori commessi"

“La sconfitta è stata abbastanza evidente, siamo partiti subito male - ha commentato mister Motta a fine partita. I primi tre calci d’angolo abbiamo subito due gol e un altro è stato annullato. Quando abbiamo provato ad accorciare le distanze abbiamo commesso degli errori importanti. Insomma, ci hanno fatto capire subito in quale categoria giochiamo quest’anno. Per l’inizio del campionato sappiamo quello che vogliamo, sappiamo come lavorare. Quando perdi serve sempre, serve tornare con le orecchie basse e lavorare. Analizzeremo la gara e gli errori commessi. Quello che conta ora è essere consapevoli da subito del campionato che andremo ad affrontare a partire da settimana prossima”.

Necrologie