Sport
Desio

Da settembre tre squadre tutte al femminile per il Csd e il progetto del calcio integrato

Voglia di ricominciare ed inclusività al Centro sportivo desiano.

Da settembre tre squadre tutte al femminile per il Csd e il progetto del calcio integrato
Sport Desiano, 07 Agosto 2022 ore 18:00

Voglia di ricominciare ed inclusività al Centro sportivo desiano, associazione polisportiva oratoriale del territorio che, da settembre, potrà sfoggiare ben tre squadre nel settore calcistico femminile e una squadra dedicata al calcio integrato.

Da settembre tre squadre tutte al femminile per il Csd

«Siamo molto orgogliosi di aver creato ben tre squadre tutte al femminile – spiega Serena Cavalleri, desiana e responsabile del settore calcistico femminile  – Non è una cosa così consueta per le società sportive oratoriali».

Il settore calcistico femminile del Csd, nato nel 1998, non è mai stato così ricco di giocatrici, le quali hanno sempre dovuto giocare nella categoria open che comprende ragazze di ogni età, anche molto più avanzata rispetto a quella di alcune delle atlete.

A partire dall’inizio del prossimo campionato invece le ragazze potranno sfidare le loro coetanee grazie alla nascita di una squadra nella categoria ragazze, che comprende altete dai 10 ai 13 anni, un’altra nella categoria juniores, formata da ragazze con un’età compresa tra i 13 e i 17 anni e infine un terzo team all’interno della categoria open, composto da atlete dai 18 anni in su.

«Io e le mie colleghe Claudia Tagliabue e Chiara Cavagnoli abbiamo deciso di puntare sul settore femminile nel 2019, proprio per dare la possibilità alle ragazze di divertirsi e di sfidare avversarie della loro età», racconta l’allenatrice che ha poi continuato: «Nonostante i due anni di stop dovuti alla pandemia le ragazze non sono diminuite ma aumentate e questo ci ha permesso di portare avanti questo progetto con orgoglio e soddisfazione».

Oltre all’aspetto agonistico, il Csd è anche molto attento alla crescita personale dei suoi atleti che grazie allo sport «imparano a stare insieme, ad accettarsi l’un l’altro e ad accogliere il prossimo», come rimarcato da Cavalleri e come dimostrato dalla straordinaria accoglienza che nei mesi precedenti è stata riservata a due ragazze ucraine, in fuga dal conflitto.

Il calcio integrato

Il settore femminile non è però l’unico fiore all’occhiello del Centro sportivo desiano che, nel 2016, ha dato vita anche ad una squadra di calcio integrato grazie alla collaborazione della cooperativa sociale desiana «Il Seme».
Grazie a questo progetto lo sport diventa un modo per divertirsi e condividere momenti di gioia anche per i ragazzi con disabilità che nella squadra di calcio integrato del Csd hanno trovato un clima positivo e inclusivo. «Il calcio integrato è un’esperienza bellissima in grado di far riscoprire come dovrebbe essere lo sport negli oratori – racconta Riccardo  Figini, responsabile del calcio integrato al Csd – L’obiettivo non è vincere ma divertirsi che ha infine concluso: «Vederli giocare è meraviglioso, in campo non si litiga mai e spesso si creano anche legami di amicizia con gli avversarsi, cosa che non accade spesso nel mondo dello sport».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie