Sport
Sogno che si realizza

Il "nostro" pilota è campione d'Italia

Fabio Turchetto del team Ruotescoperte Motorsport gareggia con l'insegna del Giornale di Desio e ha vinto il titolo in Formula X

Il "nostro" pilota è campione d'Italia
Sport Desiano, 19 Novembre 2021 ore 19:42

Il "nostro" pilota è campione d'Italia. Fabio Turchetto del team Ruotescoperte Motorsport gareggia con l'insegna del Giornale di Desio e ha vinto il titolo in Formula X

Il "nostro" pilota ha vinto il campionato

9 foto Sfoglia la gallery

Il "leone" Fabio Turchetto ha dato la zampata finale ed è campione d'Italia. Il pilota 42enne, fondatore del team Ruotescoperte Mortorsport di Bovisio Masciago  da tre anni corre nei circuiti italiani con l'insegna del Giornale di Desio. Nel fine settimana appena passato, sul circuito di Cervesina, in provincia di Pavia, ha realizzato il sogno che cullava fin da quando era bambino vincendo il campionato di Formula X Italian Series nella categoria FX2 Light.

Una passione nata quando aveva otto anni

Originario di Varedo ma residente a Lentate sul Seveso, la passione per i motori di Turchetto gli è stata trasmessa dal padre Paolo:  ha iniziato a 8 anni guidando i go-kart poi è passato alle macchine formula tra il 2001 e il 2002. Dopo si è fermato per un periodo ma ha contiuato ad allenarsi. Nel 2018 ha deciso di tornare in pista, ha preparato la monoposto nella sua officina di Bovisio e da lì non si è più fermato. Al suo fianco uno staff di meccanici molto preparati, tra loro anche il padre di Fabio e il fratello Andrea

Ha dominato a Cervesina

A Cervesina in gara 1 è partito secondo di categoria. "Sono stato molto attento, la nebbia non ci ha permesso di girare molto e ci ha fatto dannare, sono stati stravolti tutti i programmi di gara. Ho però mantenuto la mia posizione fino alla fine e sono arrivato secondo" ha spiegato il pilota. Abbastanza per aggiudicarsi la vittoria del campionato. In gara 2 partiva in pole position. "Ha iniziato a piovere a dirotto mentre eravamo sulla griglia di partenza, siamo stati molto attenti nei primi giri e ho portato un'altra vittoria, dominando sul bagnato". Sul podio nelle due gare di Cervesina anche il compagno di scuderia Stefano Pezzoni (i disegni nella gallery sono di Michele Crudo di Desio).

Una vittoria di squadra

Una stagione difficile per il pilota Turchetto ma la gioia di conquistare il campionato è stata impagabile

 

È stata un' emozione indescrivibile, quando ho visto la bandiera a scacchi e mio papà sul muretto box che esultava con il pugno alzato in segno di vittoria tutte le tensioni accumulate durante la stagione e soprattutto gli ultimi giorni, per non parlare dei problemi prima di iniziare la gara, si sono trasformate in urla di gioia e lacrime sotto il casco!!!

Siamo partiti a gennaio con problemi seri , con la macchina smontata a pezzi e mio papà d'urgenza in ospedale e la consapevolezza che il campionato per noi forse non sarebbe neanche partito e invece la nostra passione e determinazione ci ha portato a qualcosa di speciale. È  stata una vittoria di squadra, io, mio papà e Fabietto che abbiamo lottato tutta la stagione per arrivare a questo risultato. E non dimentichiamo le mogli che ci permettono di fare tutto questo

 

Necrologie