Sport
motori

Il "nostro" pilota Fabio Turchetto si conferma campione italiano

Il varedese del team Ruote Scoperte Mortorsport di Bovisio vince il titolo con due gare d'anticipo nella classe F2.0 Light del  Topjet F2000 Formula Trophy

Il "nostro" pilota Fabio Turchetto si conferma campione italiano
Sport Desiano, 24 Settembre 2022 ore 12:51

Il "nostro" pilota Fabio Turchetto si conferma campione italiano. Il varedese del team Ruote Scoperte Mortorsport di Bovisio vince il titolo con due gare d'anticipo nella classe F2.0 Light del  Topjet F2000 Formula Trophy

Il "nostro" pilota Fabio Turchetto si conferma campione italiano

Fabio Turchetto pilota Ruotescoperte motorsport
Foto 1 di 7
Fabio Turchetto pilota Ruotescoperte motorsport
Foto 2 di 7
Fabio Turchetto pilota Ruotescoperte motorsport
Foto 3 di 7
Fabio Turchetto pilota Ruotescoperte motorsport
Foto 4 di 7
Fabio Turchetto pilota Ruotescoperte motorsport
Foto 5 di 7
Fabio Turchetto pilota Ruotescoperte motorsport
Foto 6 di 7
Fabio Turchetto pilota Ruotescoperte motorsport
Foto 7 di 7

Ancora campione italiano e con ben due gare d’anticipo. Davanti a un pubblico di migliaia di persone, il varedese Fabio Turchetto, pilota ufficiale del Giornale di Desio, domina ancora la classe F2.0 Light. La conferma del titolo è arrivata sul circuito di Vallelunga, in occasione del quinto appuntamento del campionato Topjet F2000 Formula Trophy. In gara il 43enne fondatore del team Ruote Scoperte Motorsport di Bovisio Masciago, ha conquistato nuovamente un doppio successo. Poca fortuna invece per l’altro pilota del team Andrea Masci, costretto al ritiro nelle prime fasi di gara-1.

Vittoria con due gare di anticipo

E’ stata una cavalcata trionfale quella di Turchetto, il quale ha potuto celebrare in questo modo il suo secondo alloro consecutivo, mentre per il team si tratta del terzo centro nella classe Light dopo quello ottenuto da Masci nel 2020. Una serie di successi che hanno lasciato soltanto le briciole agli avversari, al punto da poter chiudere i giochi con un week-end di anticipo rispetto alla conclusione del campionato, prevista per metà ottobre sul circuito del Mugello. Il veloce driver lombardo ha sfruttato nel migliore dei modi le potenzialità della sua Formula Renault, dominando la propria classe e riuscendo spesso e volentieri ad impensierire avversari dotati di vetture ben più performanti.

Ha dominato la classe F2.0 Light

Il numero 79 ha comunque dominato la propria classe, piazzandosi immediatamente ai piedi del podio nella graduatoria assoluta della Topjet F2.0 Cup in entrambe le manche, oltre a riuscire nell’impresa di abbassare di quasi 1” il proprio tempo ottenuto in qualifica nel corso di gara-2. Per lui è quindi arrivata la festa finale, con l’abbraccio dei meccanici una volta avuta la certezza matematica di conquista del titolo.

Il commento Fabio Turchetto 

Siamo davvero felicissimi per questo risultato, che mi consente di confermare il titolo già conquistato lo scorso anno nella classe F2.0 Light. Non è mai facile raggiungere questi traguardi nello sport, poiché richiedono dedizione, sacrifici ed impegno, ma con l’aiuto del team siamo riusciti in questa bellissima impresa. Desidero ringraziare tutti coloro che ci hanno supportato quest’anno, a partire dai nostri sponsor fino a tutti i membri della mia squadra, con una menzione particolare per mio padre che è sempre stato al mio fianco. Adesso puntiamo a chiudere al meglio la stagione al Mugello, dopodiché inizieremo a pensare alla prossima stagione!

Il commento di Andrea Masci 

Mi dispiace aver dovuto abbandonare il week-end in anticipo, ma le corse sono anche fatte in questo modo. La cosa più importante è comunque il successo di Fabio e del team in campionato, che rende il giusto merito ad una stagione dominata e vissuta da protagonisti

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie