Sport

Il successo del Vero Volley Network Day

Pallavolo - I rappresentanti delle affiliate sono stati ospiti del Consorzio

Il successo del Vero Volley Network Day
Sport Monza, 23 Settembre 2018 ore 18:34

Un pomeriggio intenso, quello in cui la Candy Arena ha fatto da scenario al Vero Volley Network Day.

Da tutta Italia e non solo

Il Consorzio monzese ha ospitato le società affiliate  per una giornata di formazione, networking e scambio di conoscenze. L’evento è stato aperto con il saluto del presidente Alessandra Marzari, che ha accolto i rappresentanti delle società giunte da tutta Italia e anche dall'estero, visto che del Network fa parte anche un sodalizio polacco.

Le parole del presidente

“È stato un ottimo anno e la collaborazione è stata molto soddisfacente. Il Network rappresenta un modo di fare sport che in questo momento non è molto comune. Si tratta di una modalità rivolta all’eccellenza che guarda al futuro con grandissime potenzialità. Il modo di fare pallavolo del Consorzio, che proponiamo a tutte le squadre affiliate, è basato sulla qualità, dal Minivolley alle Prime squadre. Nonostante quanto di buono fatto fino ad ora, proporremo sempre nuovi modi per crescere insieme”.

I numeri

È stata poi la volta Claudio Bianchi, responsabile del progetto, che ha tracciato il punto della situazione sul Network. I numeri parlano chiaro: 47 società, 14 regioni italiane coinvolte e 24 diverse province per un totale di 7000 atleti tesserati. “Ma non ci fermiamo qua, abbiamo già due nuove proposte per l’annata 2018/19: la formazione con il nostro direttore tecnico Francesco Cattaneo e degli stage sulle tematiche relazionali con il responsabile degli atleti Mauro Rech”. Il progetto è in continua ascesa ed ha già prodotto notevoli risultati anche sul campo, dal titolo di B1 conquistato dalla Libertas Martignacco, alle vittorie dei titoli provinciali e regionali da parte di diverse squadre giovanili.

Gli altri interventi

Stefano Bardini, responsabile Minivolley del Consorzio: “È stata un’esperienza sopra ogni aspettativa che si è rivelata formativa anche per me. Girando per l’Italia tra le realtà del Network, ho potuto confrontarmi con diverse società e i rispettivi allenatori. Tutt'ora diverse persone continuano a interfacciarsi con me su tematiche tecniche e di allenamento”. Il sopracitato Francesco Cattaneo:  “Affronteremo un programma formativo, tramite strumenti di controllo e valutazione di allenamento o gare, anche per il Network. L’obiettivo è sempre quello: continuare a migliorare giorno dopo giorno”. Rech ha successivamente parlato di relazioni con gli atleti, dai più piccoli ai più grandi, e di come comportarsi con loro, toccando poi il tema  del “dropout”, ossia quanti bambini smettono di praticare pallavolo, un fattore che verrà analizzato nella stagione 2018/19 del Vero Volley Network.

Non solo campo

Il pomeriggio del Vero Volley Network Day è poi proseguito con le presentazioni dei diversi dipartimenti del Consorzio. Federico Zurleni, a capo del marketing, ha introdotto tutto ciò che riguarda sponsorship ed eventi, mentre Dario Keller, responsabile dell’area comunicazione, ha parlato di web e digital. In chiusura i partecipanti hanno avuto a disposizione una finestra di tempo per potersi confrontare tra di loro. Dopodiché ogni società è salita sul palco per ricevere una targa personalizzata, consegnata direttamente dal presidente Marzari, per suggellare il legame con il Consorzio. Il sipario è definitivamente calato sulle portate della cena a base dei prodotti tipici delle regioni del Network.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie