Sport
Pallacanestro

JIT di Lissone, la vittoria va alla Stella Azzurra

Il torneo internazionale giovanile è tornato a disputarsi dopo due edizioni cancellate

JIT di Lissone, la vittoria va alla Stella Azzurra
Sport Monza, 20 Aprile 2022 ore 08:34

La Stella Azzurra si prende il JIT della rinascita! Battuta in finale l'Aurora Desio.

Di nuovo festa

Dopo due anni di attesa a causa della pandemia, a Lissone torna quella festa di pallacanestro che è il Torneo Internazionale Juniores, giunto alla 28esima edizione e per l'ottavo anno intitolato Trofeo Galvi. A trionfare per la prima volta è la Stella Azzurra Roma che, dopo il terzo gradino del podio nel 2013, riesce finalmente a conquistare il titolo in un'edizione con nove squadre partecipanti e comunque coinvolgente, divertente e che ha attirato tanti appassionati di basket sia al PalaFarè di via Caravaggio, che nel nuovissimo impianto di via di Vittorio, terminato a pochi giorni dal via della manifestazione riservata alla categoria Under 19.

JIT, gran finale

La Stella Azzurra di Germano D'Arcangeli, il meglio che si possa trovare in Italia a livello giovanile e una academy famosa in tutto il mondo, in finale batte l'Aurora Desio col punteggio di 77-59 in un match equilibrato per almeno un quarto e mezzo, ma che poi vede gli “stellini” dilagare nella ripresa grazie alla superiorità fisica, atletica e tecnica per chiudere con un percorso perfetto con cinque vittorie in altrettante gare. Mattatore della finale è Matteo Visintin, autore di 24 punti ed eletto Mvp, miglior giocatore del Jit 2022; in doppia cifra anche Maglietti, 13 punti, e Ndzie, 13 con 16 rimbalzi, Fresno, 11, e Innocenti, 11 con 11 rimbalzi e 6 assist. Quest'ultimo, Emmanuel Innocenti, anche lui del 2004, è stato intitolato giocatore più completo del torneo.

JIT aurora desio pallacanestro
L'Aurora Desio seconda classificata

L'Aurora allenata da Gabriele Cassina,  arrivata in finale con tre vinte e una persa, sempre con la Stella Azzurra, si consola con le prove da 14 punti di Gianoli, da 10 punti di Rossi, e da 13 con tre triple di Stefano Trucchetti, classe 2006, nominato miglior giovane del Jit 2002 e premiato dalla moglie e dal figlio di Daniele Dell'Orto, scomparso il 13 dicembre 2021 e che è stato prima istruttore di minibasket per generazioni e poi fotografo, anche alla stessa Aurora Desio.

Gli altri

A completare il podio sono gli svedesi di Basketgymnasiet Rig Mark che nella finalina superano in volata 51-49 l'Urania Milano, formazione chiamata in emergenza a pochi giorni dal via del torneo vista la rinuncia proprio all'ultimo degli ungheresi di Rátgéber Academy. E dalla fredda Svezia arriva il giocatore più caldo, Felix Broström, classe 2003, che ha vinto la corona di capocannoniere con 114 punti in 5 gare.

Il JIT della città

Prima delle premiazioni, a cui ha partecipato anche Federico Perego, figlio dell'assessore Renzo e attualmente vice allenatore di Paolo Galbiati alla Vanoli Cremona, c'è stato il messaggio del sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi a tutte le persone accorse a gremire il nuovo palazzetto di via di Vittorio: “In questa edizione sono tutti vincitori. Le squadre, l'Apl, i volontari, le famiglie che ospitano i ragazzi, gli sponsor e l'amministrazione comunale che ha terminato in tempo record questa struttura. La città di Lissone rivolge un grazie a questi giocatori perchè ci permettono di ripartire da loro, dall'energia e dall'entusiasmo contagioso che hanno. Non era scontato essere di nuovo qui dopo due anni di pandemia”.

La classifica finale del JIT  2022

  1. Stella Azzurra
  2. Aurora Desio
  3. Basketgymnasiet Rig Mark (Svezia)
  4. Urania Milano
  5. Team Ohio (Usa)
  6. Toronto United (Canada)
  7. Urspring (Germania)
  8. Rijeka (Croazia)
  9. Lissone
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie