Sport
Atletica

La Brianza che corre: quante medaglie ai Nazionali

Oltre il bronzo di Tortu c'è l'oro di Lambrughi e l'argento di Aceti

La Brianza che corre: quante medaglie ai Nazionali
Sport Caratese, 26 Giugno 2022 ore 19:27

La Brianza si conferma terra di grandi atleti.

I fulmini della Brianza ai Nazionali

Nella giornata di sabato la pista di Rieti, teatro dei Campionati nazionali di atletica, aveva visto in azione Filippo Tortu. Il campione olimpico della 4x100 ha chiuso la sua prova sui 100 metri piani al terzo posto, con conseguente medaglia di bronzo. La giornata di domenica, poi, ha visto tanti altri atleti partiti dalla Brianza ottenere risultati di spessore.

Lambrughi d'oro

Mario Lambrughi, che è nato a Monza, ha risieduto a Lissone e ora vive a Biassono, è il nuovo campione italiano dei 400 ostacoli. Il portacolori della milanese Riccardi aveva passato la qualificazione con il terzo tempo, ma in finale ha dettato legge, correndo un notevole 49"22.

La Brianza da podio

Seconda piazza tricolore per Vladimir Aceti, che fu protagonista, come Tortu, alle recenti Olimpiadi di Tokyo. Il giussanese, in forza alle Fiamme Gialle, ha chiuso alle spalle del compagno di Nazionale Edoardo Scotti la finale dei 400, gara condizionata dall'infortunio del favorito Alessandro Sibilio.

Dagli Usa per la finale

Finale tricolore anche per Laura Pellicoro. La mezzofondista di Besana, che negli ultimi anni si è trasferita nell'Oregon e che in Italia difende i colori della Bracco, ha fatto una buona impressione in batteria e poi ha combattuto fieramente in una finale degli 800 molto equilibrata, andando a chiudere al quarto posto (2'04"68 il suo tempo). Sui 1500, invece, è maturato il terzo posto per Elena Bellò, veneta di nascita ma caratese d'adozione: 4'15"24 il suo tempo in una gara molto incerta fino al termine.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie