Sport
Varesina-Folgore Caratese 4-0

L’ottava giornata di campionato non sorride alla Folgore Caratese

Passivo pesante e prestazione che non soddisfa. La sfida contro la Varesina, nella trasferta di Venegono Superiore, termina 4-0.

L’ottava giornata di campionato non sorride alla Folgore Caratese
Caratese Pubblicazione:

Nulla da fare per la Folgore Caratese che nell'ottava giornata di campionato perde la sfida contro la Varesina.

L’ottava giornata di campionato non sorride alla Folgore Caratese

Ritmi lenti in avvio di gara, i padroni di casa tengono le redini del gioco e gli uomini di mister Simone Crippa, orfani di Kyeremateng costretto alla tribuna per scontare la prima delle due giornate di squalifica, si reinventano. Diop dal 1’ a completare il tridente con Panatti e Gaetani.
La sfida si sblocca al 19’ dal dischetto. Il direttore di gara assegna il penalty a favore della Varesina, dopo un fallo di mano di Arpino. È Manicone a presentarsi davanti a Macchi, per poi posizionare la sfera appena sotto la traversa portando i padroni di casa in vantaggio.

Fatica la Folgore Caratese ad avanzare sulla trequarti avversaria, il pressing dei rossoblu si mantiene alto e la prima frazione di gioco termina sul vantaggio di misura della Varesina.

La ripresa

In avvio di ripresa mister Crippa dà il via alla girandola dei cambi: dentro Silvestri, Arduini e Confalonieri a sostituire rispettivamente Cavallini, Gaetani e Vernocchi. La squadra di Carate Brianza cerca la reazione immediata e da posizione defilata la punizione di mancino di Panatti diventa un’occasione ghiotta per ristabilire il pari. La sfera però si ferma in area piccola e nella mischia i biancazzurri cercano lo specchio della porta, ma Basti intercetta sulla linea, almeno secondo quanto visto dal direttore di gara.
Al 58’ è Cosentino il più lesto a insaccare alle spalle di Macchi dagli sviluppi di un corner, che vale il raddoppio dei padroni di casa.

Blackout Folgore Caratese

La squadra di Spilli mantiene il controllo della gara e sfrutta bene qualche distrazione di troppo dei biancazzurri. L’azione del 3-0 nasce dal veloce contropiede di Manicone che avanza per trequarti di campo e intercetta dalla parte opposta Grieco che la appoggia per Gasparri. Il capitano rossoblu senza esitazioni spedisce la sfera alle spalle di Macchi. Sul finale è Orellana a chiudere il match con un potente mancino da posizione defilata siglando il definitivo 4-0.
I biancazzurri riprenderanno gli allenamenti già nella mattinata di domani dando il via alla settimana che porterà alla sfida casalinga contro la Virtus Ciserano, in programma domenica 22 ottobre.

(foto arechivio)

Seguici sui nostri canali
Necrologie