Monza Berlusconi, Galliani “Sarà la nostra Itaca”

La trattativa per l'acquisto sarebbe ad un passo e la coppia punta ad una scalata dalla serie C alla serie A, facendo diventare il club brianzolo un serbatoio per le varie rappresentative dall’Under 15 in su.

Monza Berlusconi, Galliani “Sarà la nostra Itaca”
Monza, 08 Settembre 2018 ore 10:17

Monza Berlusconi, Galliani “Sarà la nostra Itaca”. La trattativa per l’acquisto sarebbe ad un passo e la coppia punta ad una scalata dalla serie C alla serie A, facendo diventare il club brianzolo un serbatoio per le varie rappresentative dall’Under 15 in su.

Monza Berlusconi, Galliani “Sarà la nostra Itaca”

L’affare è ormai alle battute finali. E ovviamente in attesa dell’ok definitivo, l’acquisizione da parte della coppia Berlusconi-Galliani del club Calcio Monza continua a fare notizia. Le ultime indiscrezioni parlano di un Adriano Galliani euforico, emozionato per quello che lui stesso definisce “un ritorno a Itaca”.

Come racconta lo stesso Galliani in un’intervista rilasciata al Corriere, lui e Berlusconi pensano all’acquisto di un nuovo club da quando hanno venduto il Milan. E non poteva essere nessun’altra squadra se non il Monza, con cui la coppia ha un legame storico che inizia negli anni 70/80.

“Il calcio ci mancava troppo”

Sia Galliani che Berlusconi avrebbero rifiutato, negli ultimi mesi, diversi incarichi in altri club di calcio, mantenendo il più stretto riserbo sulle intenzioni reali. Ma la voglia di tornare nel mondo del calcio non è mai svanita anzi “Ci mancava troppo – ha detto Galliani – volevamo un’altra squadra che non cancellasse il nostro rapporto unico con il club rossonero”. E l’unica squadra possibile era appunto il Calcio Monza.

Il legame con il territorio e il club

L’intenzione è quella, come già affermato in altri articoli, di poter fare qualcosa per un territorio a cui sia Galliani che Berlusconi sono profondamente legati.

Berlusconi vive a due passi dallo stadio Brianteo. Inoltre Felice, il padre dell’attuale presidente del Monza Nicola Colombo, è stato presidente del Milan dal 1977 al 1980. Anche Galliani ha mosso i primi passi nel mondo del calcio proprio nel club biancorosso ed è stato nel consiglio d’amministrazione della società dal 1975 al 1985.

Insomma “Ci sentiamo veramente come Ulisse che torna a Itaca” ha raccontato Galliani al Corriere, sintetizzando lo stato d’animo degli ultimi giorni.

Dettagli sulla trattativa ancora da confermare

Sui dettagli dell’accordo ancora non ci sono certezze ma sembra ormai quasi ufficiale che alla coppia Berlusconi Galliani spetterà il 70% della società, con il primo che potrebbe avere la carica di presidente onorario e Galliani quella di amministratore delegato. A Nicola Colombo andrebbe invece il restante 30% della società e verrebbe confermata la carica di presidente che attualmente ricopre. Il sogno è quello di una scalata dalla serie C alla serie A, facendo diventare il club brianzolo un serbatoio per le varie rappresentative dall’Under 15 in su.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia