Monza-Novara, le interviste del dopo partita

Galliani: «Abbiamo due giocatori per ruolo». Mister Brocchi: «Dobbiamo alzare l'asticella per portare ancora più monzesi allo stadio».

Monza-Novara, le interviste del dopo partita
Monza, 02 Settembre 2019 ore 07:30

Monza-Novara, i commenti a caldo dei protagonisti al termine dei 90 minuti che hanno sancito la vittoria dei biancorossi per 2 a 0 con reti di Finotto e Marchi.

 

Monza-Novara, mister Brocchi

«Siamo partiti forte – afferma l’allenatore del Monza – e il fatto di aver trovato il gol alla fine del primo tempo ci ha aiutato. Nel secondo tempo, quando eravamo ancora sull’1 a 0, ho visto un po’ di sufficienza a centrocampo, ma nel complesso sono contento per come i miei ragazzi hanno saputo gestire la partita. Oggi al Brianteo l’atmosfera era straordinaria, se siamo tutti uniti, remando dalla stessa parte, la squadra riesce a esprimersi meglio mentre gli avversari percepiscono che questa è la nostra casa e che qui comandiamo noi. Il derby con il Como? Finalmente si parla di derby e non di Monza favorito. Per quanto riguarda i singoli sono contento della prestazione di Fossati, forse la migliore da quando è a Monza. Del resto l’anno scorso era arrivato a gennaio dopo sei mesi di inattività e non è stato facile per lui riuscire a trovare la condizione. Quest’anno invece ha fatto una preparazione regolare e i risultati si vedono. Vista la bellissima cornice di pubblico di oggi cercheremo di alzare ancora l’asticella e di attirare allo stadio il doppio dei monzesi entro la fine del campionato.

Monza-Novara
Adriano Galliani, Monza-Novara

Adriano Galliani, ad Monza

«Noi ci aspettavamo un Monza così forte, non a caso lo abbiamo costruito con l’obiettivo di avere un cambio all’altezza in ogni ruolo. Oggi questo è stato evidente: chi è subentrato non ha certo fatto rimpiangere i titolari. Ora andiamo a Como, ma attenzione, anche loro hanno 6 punti. Sono felice dei 4000 spettatori allo stadio considerando che fino a poco tempo fa il pubblico scarseggiava. Dobbiamo inoltre ringraziare Silvio Berlusconi che ha rinnovato il Brianteo rimettendo a nuovo la tribuna e rinnovando l’impianto di illuminazione. A fine mese la riqualificazione di Monzello sarà ultimata e anche questo è importante. I tifosi mi hanno dedicato un coro dicendo che sono uno di loro? Su questo non c’è assolutamente dubbio. Sono stato e sono per davvero uno di loro».

L’allenatore del Novara, Simone Banchieri

Mister Banchieri, allenatore Novara

«Abbiamo fatto la gara che dovevamo fare – afferma il mister dei piemontesi – Ci è mancata un po’ di fortuna, abbiamo avuto una palla gol con Piscitella trenta secondi prima della rete di Finotto. Le occasioni non ci sono mancate ma in una partita così gli episodi non si possono sbagliare perché l’avversario è forte e alla fine ha vinto meritatamente. Il Monza è tosto, ma anche noi lo siamo. Abbiamo sempre tenuto bene il campo e abbiamo sofferto quando necessario, siamo mancati però in fase di finalizzazione».

Marco Fossati, difensore del Monza

«La miglior prestazione da quando sono in Brianza? Sì, quest’anno sto meglio sia fisicamente che mentalmente e questo mi aiuta. Abbiamo giocato bene dobbiamo continuare così. In avanti abbiamo giocatori che sanno dribblare, dietro dobbiamo recuperare palloni e far ripartire le azioni. siamo sulla strada giusta. Lo spogliatoio è sereno e il fatto di avere al nostro fianco persone del calibro di Berlusconi e Galliani ci stimola a fare bene. La Serie C? Giocavo in A, l’impatto non è stato facile, ma io ho fatto una scelta che rifarei mille volte. Il mio ruolo? Io sono mediano e play maker ma decide il mister. Ora godiamoci questa vittoria per un po’, poi da domani penseremo al derby. Sarà una partita importante ma non bisogna creare ansia. Rispettiamo l’avversario, senza però sentire la pressione del match». Gli chiedono della marcia del Monza verso la Serie A: «Spero di essere tra coloro che centreranno questo obiettivo».

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve