Monza, ritiro pre-olimpico

Al Palazzetto dello sport la nazionale italiana pallavolo femminile sorda

Monza, ritiro pre-olimpico
Sport 09 Luglio 2017 ore 12:49

Ritiro pre-olimpico per la nazionale italiana pallavolo femminile sorda.

Una settimana

A partire da oggi, domenica 9 luglio, e fino a domenica prossima, il Palazzetto dello Sport di Monza, casa del Consorzio Vero Volley, si tingerà d’azzurro. Dopo la positiva esperienza vissuta lo scorso gennaio, torna infatti ad allenarsi nell’impianto monzese la Nazionale italiana di pallavolo femminile sorde. Per sette giorni l’impianto monzese sarà il campo di allenamento della rappresentativa femminile italiana che, proprio con questo ritiro, si prepara alla prossima competizione olimpica, giunta alla XXIII edizione, che si terrà a Samsun, in Turchia, dal 17 al 31 luglio.

Il programma

Oltre ai classici allenamenti sul campo, che saranno aperti al pubblico, e alle riunioni tecniche, il programma di lavoro stilato dalla Nazionale italiana di pallavolo femminile sorde prevede anche un allenamento congiunto, nella giornata di venerdì, con la squadra di B1 femminile della Pallavolo Picco Lecco.
Dopo dieci mesi di preparazione svolti in modo itinerante grazie al supporto e sostegno di enti, comuni e società sportive, che hanno voluto affiancare la Federazione garantendo ospitalità e offrendo la strutture necessarie per preparare i ritiri durante i week end, saranno quindi Monza ed il Consorzio Vero Volley a predisporre massima ospitalità per l’ultimo appuntamento prima delle Olimpiadi, con la speranza che possa regalare fiducia e consapevolezza nei mezzi della spedizione azzurra.

Le atlete

Le atlete, oltre a giocare nei propri club Fipav di appartenenza, gareggiano anche al campionato italiano della Federazione, che si svolge una volta all’anno, e che nell’ultima edizione ha visto anche la partecipazione dell’atleta del Saugella Team Monza, Francesca Devetag in qualità di coach della società Gs Sordi Alba.

La squadra

La nazionale italiana di pallavolo femminile sorda è composta da atlete sorde, con una perdita uditiva uguale o inferiore ai 55dB, che nonostante la loro disabilità hanno trovato la voglia e il coraggio di praticare uno sport. Hanno un’ età dai 15 ai 28 anni e, sotto l’egida della Federazione Sport Sordi Italia dal lontano 1990, partecipano ai maggiori eventi sportivi internazionali organizzati come gli Europei gestiti dall’ EDSO (European Deaf Sport Organisation ) e le olimpiadi coordinati dall’ ICSD (International Comitato Sport Deaf). 
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità