Nasce la “Folgore Caratese for Special”

La società ha aderito al progetto "Quarta Categoria", il primo torneo nazionale di calcio a 7 rivolto esclusivamente ad atleti con disabilità cognitivo-relazionale.

Nasce la “Folgore Caratese for Special”
Caratese, 07 Dicembre 2018 ore 16:04

Nasce la “Folgore Caratese for Special”. L'”Us Folgore Caratese”, la cui prima squadra milita nel girone A del campionato nazionale di Serie D, ha infatti aderito al progetto “Quarta Categoria” il primo torneo nazionale di calcio a 7 rivolto esclusivamente ad atleti con disabilità cognitivo-relazionale promosso dalla Figc con il sostegno del Csi e con la collaborazione di tutte le componenti del mondo del calcio.

Nasce la “Folgore Caratese for Special”

La squadra si chiama appunto “Folgore Caratese for Special” e partecipa al campionato di calcio a 7 denominato “Sesta Categoria”, grazie all’unione di intenti con l’associazione di volontariato “Links” di Erba. E’ composta da ragazzi e ragazze che scendono in campo con i colori ufficiali della Folgore Caratese, con un kit gara e tute appositamente realizzate per loro. La sede delle partite casalinghe è il centro sportivo “Bettinelli”, in via Lago di Nemi  a Milano.

Inter sconfitta 10-0

Come si legge sulla pagina Facebook della società “Il progetto Quarta Categoria è suddiviso in tre tipologie di campionato: Quarta Serie, Quinta Serie e Sesta Serie. Nello specifico, sono state già disputate due giornate del campionato di Sesta Serie e la “Folgore Caratese for Special” è in testa con 6 punti. Al progetto hanno aderito numerosi club di serie A, B e Lega Pro. La “Folgore Caratese for Special”, inserita nel raggruppamento della Lombardia è la squadra che ha segnato più reti (18) e incassandone solo 1. Nell’ultimo match gli azzurri hanno vinto in casa dell’Inter 10-0″.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sull’andamento dei campionati For Special è possibile consultare il sito www.quartacategoria.it

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia