Il Premio Cannavò per Filippo Tortu

Atletica - Il caratese ha ricevuto il prestigioso riconoscimento

Il Premio Cannavò per Filippo Tortu
22 Novembre 2017 ore 12:46

Il caratese Filippo Tortu ha ricevuto il Premio Cannavò.

Un anno da ricordare

Il 2017 di Filippo Tortu si impreziosisce di un altro brillante tassello. Il giovane atleta azzurro, campione europeo e argento mondiale under 20 dei 100 metri, è stato infatti insignito del  “Premio Candido Cannavò”, in memoria dello storico e indimenticabile direttore della Gazzetta dello Sport. Il riconoscimento è stato consegnato al velocista brianzola  a Milano, nel corso di una cerimonia cui sono intervenuti la signora Franca, moglie di Cannavò, e il figlio Alessandro. A fare gli onori di casa l’attuale direttore della “rosea”, Andrea Monti, affiancato da Franco Arturi in rappresentanza della Fondazione Cannavò, e Franco Angelotti, presidente di Bracco Atletica.

Le parole di Filippo

“Sono onorato e lusingato”, ha detto Tortu, studente al primo anno in economia alla Luiss di Roma. “Ho conosciuto la famiglia Cannavò e credo di aver intuito i valori che il direttore portava avanti. Sono gli stessi per i quali io, seguendo le orme di mio padre e di mio nonno, a loro volta velocisti, ho cominciato a fare atletica e più in generale sport. Spero che il premio sia soprattutto un trampolino di lancio verso quei risultati importanti ai quali ambisco”.

Premio per grandissimi dell’atletica

Quella del 2017 è stata la nona edizione del “Cannavò”. In questi anni il riconoscimento è stato conferito anche a personaggi dell’atletica internazionale del calibro di Sebastian Coe, Yelena Isinbaeva e Dafne Schippers. Nel 2016 era stata la volta di Gianmarco Tamberi in un albo azzurro che comprende anche Stefano Baldini, Antonietta Di Martino e Federica Del Buono.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia