Tortu è un razzo: 20″34 sui 200

Atletica - Straordinaria prova del brianzolo a Roma

Tortu è un razzo: 20″34 sui 200
08 Giugno 2017 ore 22:25

Clamoroso risultato per Filippo Tortu nei 200 metri del Golden Gala. All’Olimpico di Roma il 18enne caratese ha corso il mezzo giro di pista in 20″34, tempo di livello mondiale. Il crono fatto segnare giovedì sera dall’atleta brianzolo è 10 centesimi di secondo sotto il minimo per la partecipazione ai prossimi Mondiali di Londra ed è la quarta prestazione italiana di sempre sulla distanza.

La gara

Tortu è in corsia numero 7. Accanto a lui atleti di livello mondiale, già medagliati anche alle Olimpiadi, come il francese Christophe Lemaitre, il canadese Andre De Grasse e l’olandese Churandy Martina. Il caratese parte bene e firma una curva spettacolare, presentandosi sul rettilineo finale in linea con i migliori. De Grasse allunga, Tortu gli è subito dietro e solo negli ultimi metri Lemaitre e lo statunitense Webb superano, di qualche centesimo, il brianzolo. Ma il cronometro incorona Filippo: 20″34, tempo pazzesco, considerati anche i suoi 18 anni, biglietto per i Mondiali e ingresso trionfale fra i grandi della specialità.

Le sue prime parole

“Non mi reggo in piedi”, ha detto Tortu ai microfoni della Rai subito dopo la fine della gara. “Pressione? No, zero. Avevo voglia di correre. Sono partito forte e ho cercato di mettermi in assetto subito dopo la curva: agli ultimi 30 metri, poi, mi è venuta una botta di stanchezza. Bello correre qui, il pubblico ti dà un gran supporto e c’è un’atmosfera fantastica. Poi in tribuna ci sono anche i miei amici e i miei compagni di classe: festeggerò con loro, con una pizzata di fine anno alternativa”. Decisamente sciolto davanti ai microfoni della televisione nazionale, prosegue: “Sono contento, data la stanchezza è l’unica cosa che riesco a dire. L’obiettivo era quello di fare il minimo dei Mondiali e l’abbiamo centrato.  Da sabato, poi, c’è da pensare all’esame di maturità…”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia